Accadde oggi! 25 marzo 1979, Springsteen assiste allo show dei Ramones

•25 marzo 2015 • 1 commento

Ramones25 Marzo 1979, The Fast Lane, Aabury Park, NJ. Bruce Springsteen assiste allo spettacolo dei Ramones. Non si unirà a loro sul palco ma trascorse un po di tempo con il gruppo nel backstage. In quell’occasione Joey Ramone chiese a  Bruce di scrivergli una canzone, fu così che Bruce scrisse “Hungry Heart” e su suggerimento del suo produttore e manager Jon Landau, decise di tenere la canzone per sè. Il testo del brano, come in altri casi nell’album The River, non concorda con il tono gioioso della musica.

Continua a leggere ‘Accadde oggi! 25 marzo 1979, Springsteen assiste allo show dei Ramones’

22 marzo 1985: memorabile performance di Springsteen insieme a Neil Young

•22 marzo 2015 • 1 commento

sidney

Il 22 marzo 1985 si ricorda una delle più belle apparizioni da guest walk-on di Bruce Springsteen, tra le più belle di sempre nel panorama on-stage della musica rock.  Continua a leggere ’22 marzo 1985: memorabile performance di Springsteen insieme a Neil Young’

ENJOY SPRINGSTEEN ECLIPSE…

•20 marzo 2015 • Lascia un commento

eclissi

di Gianluca Tramontano

Last Carnival… nel ricordo di Jason Federici

•20 marzo 2015 • 2 commenti

danny last show

“Mentre mio padre stava affrontando la terapia il 19 marzo a New York, fu raggiunto da Bruce e da Max che, dopo un fiume di parole e tentantivi […] riuscirono a convincerlo a suonare allo spettacolo di Indy. Continua a leggere ‘Last Carnival… nel ricordo di Jason Federici’

Happy Birthday ELLIOT MURPHY

•16 marzo 2015 • Lascia un commento

“Mi piace quasi ogni cosa faccia Bruce. È un artista così poliedrico e fa musica straordinaria in diversi modi. Rock, Folk, R&B. Qualsiasi cosa voglia fare. Bruce è stato una forza positiva nella musica e nel nostro mondo. Ed è un vero amico.”

elliot murphy

Biografia

Elliott James Murphy (New York, 16 marzo 1949), cresce a Garden City, Long Island, prima di cominciare a girare l’Europa con il fratello suonando per strada o nelle stazioni della metropolitana. Tornato a New York nel 1973, fonda gli Aquashow e inizia ad esibirsi in alcuni locali al fianco di band come New York Dolls e Patty Smith Group. Ottenuto un contratto con la Polydor, pubblica l’album d’esordio AQUASHOW nel 1973 ottenendo subito ottimi riscontri dalla critica. Continua a leggere ‘Happy Birthday ELLIOT MURPHY’

29 Marzo, DiscoDays 2015 – Fiera del Disco e della Musica – Napoli

•13 marzo 2015 • Lascia un commento

Il 29 marzo 2015, il Palapartenope di Napoli torna ad ospitare Discodays, la fiera della musica più grande del Sud. La manifestazione, giunta alla sua XIV edizione, è un progetto culturale finalizzato alla promozione della musica in tutte le sue forme.

disco daysDiscodays si svolge due volte l’anno e nasce come appuntamento per tutti gli appassionati e collezionisti di dischi in vinile, confermandosi un vero e proprio laboratorio musicale, un viaggio tra passato, presente e futuro. Showcase, mostre, presentazione di progetti musicali, premi, grandi ospiti, insomma, una festa della musica! Continua a leggere ’29 Marzo, DiscoDays 2015 – Fiera del Disco e della Musica – Napoli’

MusiCares Person of the Year: l’omaggio di Springsteen a Bob Dylan

•8 febbraio 2015 • 1 commento

Bruce Springteen ha omaggiato Bob Dylan cantando sul palco di Los Angeles "Knockin' on Heaven's Door". Bruce Springsteen, accompagnato sul palco da Don Was e Tom Morello

Bruce Springteen ha omaggiato Bob Dylan cantando sul palco di Los Angeles “Knockin’ on Heaven’s Door”. Bruce Springsteen, accompagnato sul palco da Don Was e Tom Morello

7 Febbraio 2015, serata d’eccezione al Los Angeles Convention Center, dove il mondo della musica e dello spettacolo ha omaggiato il grande Bob Dylan, nominato “persona dell’anno” dalla giura dei Grammy Award e dalla fondazione Musicares, che sostiene gli artisti in difficoltà. Bob Dylan ha tenuto un discorso di 40 minuti, in cui ha raccontato come ha cominciato a scrivere canzoni e ha ringraziato gli artisti che l’hanno ispirato: Jimi Hendrix, Johnny Cash, Nina Simone, Joan Baez, the Staple Singers, the Byrds, the Turtles, Peter Paul & Mary e Sonny & Cher.

A presentare Dylan l’ex presidente americano Jimmy Carter, poi le esibizioni dei grandi della musica che hanno cantato brani di Dylan

Setlist:

Continua a leggere ‘MusiCares Person of the Year: l’omaggio di Springsteen a Bob Dylan’

19 Gennaio, Janis Joplin – Happy Birthday

•19 gennaio 2015 • 1 commento

Janis Lyn Joplin (Port Arthur, 19 gennaio 1943 – Los Angeles, 4 ottobre 1970)

JANIS JOPLIN 23 AGOSTO 1969 - CONVENTION HALL, ASBURY PARK, NJ

JANIS JOPLIN
23 AGOSTO 1969 – CONVENTION HALL, ASBURY PARK, NJ

La sera in cui Janis Joplin ci provò con Bruce Springsteen

All’inizio di settembre del 2014 un giornale locale del New Jersey, l’Asbury Park Press, pubblicò un articolo riguardo un vecchio e divertente aneddoto che circolava già da diversi anni: la storia della sera dell’agosto del 1969 in cui Janis Joplin, la più famosa cantante rock della storia, ci provò con Bruce Springsteen, che all’epoca aveva 19 anni ma sarebbe in seguito diventato, a sua volta, uno fra i più famosi cantanti nella storia del rock.

Continua a leggere ’19 Gennaio, Janis Joplin – Happy Birthday’

Fantastica esibizione di Bruce Springsteen al Light of day 2015

•18 gennaio 2015 • Lascia un commento

 

LOD 2015

Dopo tre ore di scatenato rock n ‘roll, con la folla impazzita che gremiva il Paramount Theathre, ecco come sperato Springsteen comparire sul palco anche per la nuova edizione del Light of Day, il benefit che annualmente promuove la ricerca sul Parkinson.  L’idea, lo ricordiamo, è partita da Bob Benjamin, produttore musicale dei New Jersey malato di Parkinson che nel 1998, in occasione dei suoi 40 anni, decise di organizzare il primo ‘Light of day’ ( LOD) e di devolvere il ricavato dell’incasso alla PDF di New York. Da allora il LOD ha ricevuto l’adesione di tantissimi artisti. Un nome su tutti è da sempre quello di Bruce Springsteen, amico personale di Benjamin, che dal 2000 ha partecipato “a sorpresa” a ben dieci degli ultimi quattordici Light of Day, attirando un foltissimo numero di fans. Continua a leggere ‘Fantastica esibizione di Bruce Springsteen al Light of day 2015′

Bruce Springsteen a sorpresa al 15° Light of Day?

•16 gennaio 2015 • 1 commento

Negli ultimi spettacoli del Light of Day, l’esibizione di Bruce non è mai stata annunciata e pubblicizzata. Springsteen è sempre stato un ospite a sorpresa e anche il prossimo sabato la sua presenza non è data per certa. Ad ora solo rumors…

Light Of Day 18.01.2014

Light Of Day 18.01.2014

Continua a leggere ‘Bruce Springsteen a sorpresa al 15° Light of Day?’

Il 23 Gennaio verrà pubblicato ufficialmente il CD del concerto tenuto da Springsteen il 9 agosto del 1978 all’Agora di Cleveland

•15 gennaio 2015 • 1 commento

the agora 1979Questo epico concerto del 9 AGOSTO 1978 a Cleveland, è un dei punti più alti del tour di Darkness e verrà finalmente immesso sul mercato in forma ufficiale: a darne notizia, a circa un mese dall’annuncio della messa in Rete degli archivi dell’artista, è il sito ufficiale di Bruce Springsteen, che ha specificato come le riprese audio siano state rimasterizzate dalla Plangent Processes, la stessa società chiamata a curare i remastering dei primi sette album del cantautore per il cofanetto di recente pubblicazione. Il concerto che fu trasmesso in diretta rafiofonica e seguito da circa tre mlioni di radioascoltatori, è considerato uno dei più grande live della storia della musica rock. Continua a leggere ‘Il 23 Gennaio verrà pubblicato ufficialmente il CD del concerto tenuto da Springsteen il 9 agosto del 1978 all’Agora di Cleveland’

14 Gennaio 2014, esce “High Hopes” di Bruce Springsteen

•14 gennaio 2015 • 2 commenti

high hopes album

“I fan devi sorprenderli, non spaventarli”, ha detto Bruce Springsteen al suo produttore Ron Aniello mentre lavoravano a High Hopes, l’album del Boss uscito il 14 gennaio del 2014. Strano, interlocutorio disco questo, che ha fatto storcere la bocca a molti una volta che si è sparsa la voce che quattro delle sue dodici canzoni sarebbero state rivisitazioni di materiale già noto e una (“Just Like Fire Would”), la cover di un oscuro gruppo australiano, The Saints. Il materiale originale, poi, recuperato dalle registrazioni dell’ultimo decennio o persino prima, ha rinnovato le critiche dei fan più agguerriti su una presunta empasse creativa e su un contratto con la Sony che lo costringerebbe a pubblicare molto più che in passato. Continua a leggere ’14 Gennaio 2014, esce “High Hopes” di Bruce Springsteen’

12 gennaio 1993: Springsteen introduce i Creedence Clearwater Revival nella Rock & Roll Hall of Fame

•12 gennaio 2015 • Lascia un commento

cree4

Al Century Plaza Hotel di Los Angeles, il 12 gennaio del 1993 Bruce Springsteen introduce i Creedence Clearwater Revival nella Rock & Roll Hall of Fame. Al lungo discorso, che riportiamo in traduzione, seguirà il duetto con John Fogerty su Who’ll Stop the RainGreen River e Born in the Bayou.

“Nel 1970, nella periferia del New Jersey si respirava ancora quello spirito un po’ anni sessanta alla Easy Rider che ci aveva così tanto ispirato. Mi riferisco a quella scena in cui Dennis Hopper viene sbalzato giù dalla motocicletta da un bifolco con un fucile. Continua a leggere ’12 gennaio 1993: Springsteen introduce i Creedence Clearwater Revival nella Rock & Roll Hall of Fame’

Happy Birthday Clarence!

•11 gennaio 2015 • Lascia un commento

“Io e Clarence siamo fatti l’uno per l’altro. Respiriamo la stessa musica. Clarence è il suo sax. Certe volte non sai dire dove finisca lui e dove inizi il suo sax”

Bruce Springsteen

Clarence Clemons, detto Big Man, è nato in Virginia, a Norfolk, l’11 gennaio 1942. È noto per essere il sax tenore della E Street Band e collaboratore di Bruce Springsteen. È uno dei membri fondatori della band. Ha pubblicato anche dischi da solista. 

 

11 gennaio 2009: Springsteen si aggiudica il Golden Globe Awards con The Wrestler

•11 gennaio 2015 • 2 commenti

Bruce, con Patti e  Mickey Rourke alla cerimonia del Golden Globe

Bruce, con Patti e Mickey Rourke, alla cerimonia del Golden Globe Awards

Bruce Springsteen e Mickey Rourke si erano conosciuti allo Stone Pony negli anni 80. Accomunati dalla passione per la motocicletta, si erano frequentati assiduamente soprattutto nel periodo 1989 -1990, quando Springsteen viveva a Los Angeles. Rourke era proprietario di un club chiamato Rubber Club dove Springsteen aveva anche fatto due apparizioni live, il 10 Marzo 1989, unendosi a The Mighty Hornets per CC Rider e il  25 Aprile 1989, con una sconosciuta band locale su Stand By Me. Secondo il regista Darren Aronofsky, Springsteen è sempre stato un gran fan di  Rourke. Aveva visto tutti i suoi film e, durante il periodo di assenza dell’attore dai circuiti hollywoodiani, aveva sempre sperato che tornasse sul set. Continua a leggere ’11 gennaio 2009: Springsteen si aggiudica il Golden Globe Awards con The Wrestler’

Cronaca di un incontro tra Bruce Springsteen e David Bowie

•8 gennaio 2015 • Lascia un commento

 

la didascalia riporta erroneamente "Agosto" come data dell'incontro anziché novembre

la didascalia riporta erroneamente “Agosto” come data dell’incontro anziché novembre

In occasione del 68° compleanno di David Bowie, vi riportiamo la traduzione della cronaca dell’incontro avvenuto tra lui e Springsteen  il 25 novembre 1974, tratta da SPENDING THE NIGHT WITH DAVID BOWIE in The Drummer del 26 Novembre 1974.

“Arriviamo al Sigma Sound poco dopo le otto. Il produttore Tony Visconti è ricurvo  su un’enorme  cassa premendo pulsanti e cercando di essere cortese con una mezza dozzina di tecnici del suono e musicisti nella sala […]. Continua a leggere ‘Cronaca di un incontro tra Bruce Springsteen e David Bowie’

Accadde oggi 8 Gennaio 2009: Springsteen vince il Critics’ Choice Award

•8 gennaio 2015 • 1 commento

critics

L’8 gennaio 2009, alla 14° edizione del  Critics Choice Awards, Bruce Springsteen si aggiudica il premio nella categoria “Best Song” per il suo brano ‘The Wrestler’, Continua a leggere ‘Accadde oggi 8 Gennaio 2009: Springsteen vince il Critics’ Choice Award’

Bob Dylan “Person of the year 2015″: per lui suonerà Bruce Springsteen

•8 gennaio 2015 • 1 commento

Bob Dylan sarà premiato come personalità MusiCares dell’anno 2015.

Dylan

Robert Allen Zimmerman, questo il nome all’anagrafe del cantautore, sarà il 25esimo musicista insignito dell’onorificenza. Prima di lui era toccato a Paul McCartney, Bruce Springsteen, Brian Wilson, Neil Young, Bono, Stevie Wonder e Sting. Continua a leggere ‘Bob Dylan “Person of the year 2015″: per lui suonerà Bruce Springsteen’

Elvis Presley, Bruce Springsteen e l’epifania di un destino

•6 gennaio 2015 • Lascia un commento

elvis bruce

Il 6 gennaio 1957 fu trasmessa in televisione la terza e ultima apparizione di Elvis Presley negli studi della CBS di Los Angeles all’Ed Sullivan Show, il programma più visto d’America. Continua a leggere ‘Elvis Presley, Bruce Springsteen e l’epifania di un destino’

Happy birthday Karen Darvin, la prima rossa di Springsteen

•5 gennaio 2015 • 1 commento

Bruce and Karen Darvin (Born: 5th January, 1955, Rochester, NY)

Bruce and Karen Darvin (Born: 5th January, 1955, Rochester, NY)

La groupie Karen “Bean” Darvin è stata la ragazza di Springsteen dal 75 al 77. La rossa e ventenne Karen, nata a Rochester (NY) e vissuta a Dallas nel Texas, lavorava come modella e condivise con il musicista un piccolo appartamento nell’East Side di Manhattan. Karen Darvin, successivamente a Bruce, ha avuto un relazione con il musicista Todd Rundgren durata fino al 1987, i due hanno avuto 2 figli.

Continua a leggere ‘Happy birthday Karen Darvin, la prima rossa di Springsteen’

Bruce Springsteen onora Sting al Kennedy Center 2014

•2 gennaio 2015 • 1 commento

Bruce Honor Sting at Kennedy Center

Sting agitò i pugni in aria in segno di vittoria quando Bruce Springsteen salì sul palco per rendere omaggio all’ex Police.

Martedì 30 dicembre, si è tenuta, come ogni anno dal 1978, la serata di gala in onore di quegli artisti che meglio hanno promosso la cultura americana nel mondo ricordando, come sottolineato dal Presidente Obama come le arti non siano “qualcosa di distaccato dalla vita del Paese ma, anzi, ne sono il cuore”. La cerimonia si è svolta dunque alla presenza del Presidente Barack Obama che ha consegnato  gli ambiti premi a Tom Hanks, Sting, il cantante soul Al Green, la ballerina Patricia McBride e l’attrice comica Lily Tomlin. Continua a leggere ‘Bruce Springsteen onora Sting al Kennedy Center 2014′

Happy New Year to all Bruce Springsteen’s fans around the world.

•31 dicembre 2014 • 1 commento

Auguri Natale 2014 Pink Cadillac1

Il «Diddley Beat» nel rock and roll di Bruce Springsteen

•30 dicembre 2014 • 1 commento

bo diddleyEllas Otha Bates è nato il 30 dicembre 1928 a McComb, contea di Pike, Mississippi, non lontano dal confine con la Louisiana, unico figlio della coppia Ethel Wilson e Eugene Bates (con tre fratelli e una sorella nati da precedenti unioni dei genitori). Il bimbo, adottato da una cugina della madre, Gussie McDaniel, diventò Ellas McDaniel e con la famiglia, a sette anni, si trasferì nella zona sud della metropoli di Chicago. Ellas, ancora bambino, prese lezioni di violino dal professor O.W. Frederick, in una chiesa battista e continuò a suonare lo strumento per dodici anni, arrivando a comporre addirittura due concerti. La prima chitarra, una Harmony acustica, arrivò in regalo a Ellas nel Natale del 1940, per merito della sorella Lucille. Ancora adolescente, Ellas cominciò ad essere chiamato Bo Diddley dai compagni di scuola della Vocational High School, un soprannome che Ellas, a leggere le dichiarazioni, non ha mai saputo spiegarsi.

Qualcuno dice che “bo diddley” sia un’espressione slang dei neri del sud, col significato di “niente”, “nulla”; altri significati vengono suggeriti dalle fonti più disparate, ma senza dirimere la questione. Il giovane Bo cominciò ad interessarsi ai ritmi che sentiva nelle chiese, durante le funzioni: secondo la fonte alla base di questo tentativo di biografia, Bo Diddley, “un batterista frustrato”, si pose l’obiettivo di tradurre quei ritmi in un proprio stile. Ellas cominciò a suonare la chitarra influenzato dagli studi come violinista, muovendo velocemente le dita sulle corde, il tutto unito alla sua passione per la batteria: “Io suono la chitarra come se stessi suonando la batteria… Suono la batteria percuotendo la chitarra”. Ancor prima di lasciare la scuola, Bo Diddley formò il suo primo gruppo, gli Hipsters, che in seguitò si trasformarono in Langley Avenue Jive Cats, dal nome della strada dove il ragazzo viveva a Chicago. Dopo aver terminato la scuola, Bo lavorò come camionista, manovale e pugile, non mancando di integrare i magri guadagni suonando dal vivo con il suo gruppo. Continua a leggere ‘Il «Diddley Beat» nel rock and roll di Bruce Springsteen’

Buon Natale a tutti i nostri “followers”

•23 dicembre 2014 • 2 commenti

Auguri Natale 2014 Pink Cadillac

Aspettando Lilyhammer

•21 dicembre 2014 • 1 commento

Lilyhammer, la divertente serie con protagonista Steven Van Zandt nel ruolo del boss pentito (ma non troppo) Frank Tagliano, sta per arrivare su Sky Atlantic: l’appuntamento è per martedì 23 dicembre.

Anche i sudcoreani di Green Narae Media hanno scelto di comprare i diritti delle prime tre stagioni di Lilyhammer, la serie gangster di Netflix ambientata in Norvegia e distribuita in tutto il mondo tra cui Germania, Lettonia, Lituania, Russia e 23 paesi tra Africa del Nord e Medio oriente, grazie ad un accordo con Icflix, operatore video on demand in quelle regioni. La serie debutta il 23 dicembre in Italia Su Sky Atlantic e racconta di un gangster di New York che si trasferisce in Norvegia, nella città di Lillehammer, dopo aver accettato di collaborare con la giustizia ed entrare in un programma di protezione per testimoni.
Nella terza serie è previsto il debutto nella recitazione di Bruce Springsteen. Il Boss – come lo chiamano da sempre i fan springsteeniani –  sarà Giuseppe Tagliano, fratello maggior di Frank Tagliano, il personaggio principale della serie interpretato da Steve Van Zandt, lo storico chitarrista di Springsteen, conosciuto come Little Steven, che della serie è anche produttore.

Sopra un estratto dall’ottavo e ultimo episodio della terza serie di Lilyhammer.

Il 13 Dicembre 1989 Springsteen annuncia lo scioglimento della E Street Band

•13 dicembre 2014 • 1 commento

Bruce Springsteen & E Street Band formazione dal 29 Giugno 1984 - Civic Center, Saint Paul, MN  al 23 settembre 1989 - The Stone Pony, Asbury Park, NJ

Bruce Springsteen & E Street Band formazione dal 29 Giugno 1984 – Civic Center, Saint Paul, MN
al 23 settembre 1989 – The Stone Pony, Asbury Park, NJ

Nell’ottobre del 1989 Springsteen sciolse la E Street Band e lasciò liberi i suoi componenti. L’annuncio ufficiale fu dato il 13 dicembre e sorprese il pubblico, i fan e la critica. Dal 1989 Bruce Springsteen era sempre attivo. Aveva suonato con la E Street Band per 17 anni e cominciava a sentirsi creativamente bloccato. Durante il tour di Amnesty International del 1988 con Sting aveva notato come si sentiva libero l’artista senza i Police. L’anno successivo telefonò a ogni membro della E Street Band per dire che era finita. Uscirono due album contemporaneamente (Human Touch e Lucky Town) incisi con musicisti di studio, accolti dalle peggiori recensioni della sua carriera. Continua a leggere ‘Il 13 Dicembre 1989 Springsteen annuncia lo scioglimento della E Street Band’

8 e 9 Dicembre 2014, Patti Smith in concerto a Napoli!

•7 dicembre 2014 • 1 commento

patti smith napoliLa cantante non è affatto nuova da queste parti, ha pure collaborato con Pino Daniele in passato. Un concerto davvero da non perdere, con un esponenente della musica internazionale e personaggio di culto, che si esprime attraverso testi (anche poesie) e sonorità inconfondibili. Lunedì 8 settembre Patti Smith si esibirà al Duel Beat con un progetto acustico, mentre il 9 dicembre suonerà Continua a leggere ‘8 e 9 Dicembre 2014, Patti Smith in concerto a Napoli!’

Long Playing Bruce Springsteen – Blue Bottazzi (Autore)

•6 dicembre 2014 • 1 commento

Long Playing Bruce Springsteen.

Disponibile da oggi in eBook ed iBook il capitolo su Springsteen tratto dal secondo volume (lato B) di Long Playing. Il resto del libro si farà invece aspettare ancora un po’…

Long Playing Bruce Springsteen è l’anteprima del capitolo su Bruce Springsteen del secondo volume del libro “Long Playing, una storia del Rock”, non ancora disponibile. È invece disponibile il primo volume, Long Playing, una storia del Rock, anni 60 e dintorni. Long Playing Bruce Springsteen è la storia del musicista che recuperò il rock’n’roll, il significato dimenticato del rock delle canzoni di tre minuti stampate sui due lati dei 45 giri. La storia dell’uomo che volle farsi Boss.

Continua a leggere ‘Long Playing Bruce Springsteen – Blue Bottazzi (Autore)’

LILYHAMMER dal 23 dicembre su Sky Atlantic

•6 dicembre 2014 • 1 commento

Lilyhammer

 

Dal 23 dicembre su Sky Atlantic LILYHAMMER,  la serie cult frutto di una coproduzione americano-norvegese con protagonista Steven Van Zandt, in arte Little Steven, il chitarrista di Bruce Springsteen. Si tratta di un mix fra commedia e crime drama che racconta le avventure dell’ex boss Frank ‘The Fixer’ trasferito nell’idealizzata cittadina norvegese Lillehammer (da lui chiamata Lilyhammer), dopo essere rimasto affascinato dagli scenari visti in tv durante le Olimpiadi invernali del 1994.

Lo stesso Steven Van Zandt è il responsabile del debutto di Bruce Springsteen alla recitazione. Little Steven, infatti, ha convinto l’amico fraterno, con cui ormai suona da oltre quaranta anni, a partecipare alla serie Lilyhammer come Guest Star. Il Boss interpreterà il responsabile di una camera mortuaria in un episodio della terza stagione della serie prodotta da Netflix.

Continua a leggere ‘LILYHAMMER dal 23 dicembre su Sky Atlantic’

Bruce Springsteen con gli U2 prende il posto di Bono

•3 dicembre 2014 • 1 commento

aids_logoLa sera del 1 dicembre, Bruce  ha sostituito il cantante, ancora in convalescenza dopo l’incidente in bicicletta del 16 novembre scorso, nel concerto tenutosi a Times Square, New York, per la giornata mondiale dell’Aids e raccogliere fondi per l’associazione di beneficenza RED. Lo spettacolo e’ stato pubblicizzato come ‘U2 minus one’, e l’artista è salito sul palco al posto di Bono: The Boss ha cantato “Where the streets have no name” e “I still haven’t found what I’m looking for”  al fianco di The Edge, Larry Mullen  e Adam Clayton. Chris Martin dei Coldplay, chiamato anche lui in soccorso degli U2, ha cantato “Beautiful day”  e “With or without you”. Alla serata hanno preso parte anche Kanye West e Carrie Underwood.

Arriva lo store online per la vendita di bootleg digitali dei concerti di Bruce Springsteen

•19 novembre 2014 • Lascia un commento

live.springsteen.netHa debuttato a sorpresa, il 17 Novembre, live.brucespringsteen.net, nuovo sito ufficiale di Bruce Springsteen per la vendita diretta in digitale di concerti. Il debutto è avvenuto in contemporanea alla pubblicazione dell’annunciato box di versioni rimasterizzate “‘The Album Collection Vol. 1″. E, sopresa nella sopresa, il nuovo sito permette di acquistare anche una prima pubblicazione di archivio, il concerto allo storico Apollo Theatre di Harlem del 9 marzo 2012 che inaugurò il tour di “Wrecking Ball”. Sarebbe stato proprio il cantautore del New Jersey ad avere l’idea di rendere disponibili per l’acquisto dei concerti in digitale, dopo aver preso consapevolezza dell’enorme quantità di video, spesso di bassissima qualità, che circola in rete. A facilitare l’operazione è stata Nugs.net, la società che produce bootleg già nota per aver collaborato con Pearl Jam, Phish e Metallica. Brad Serling, CEO di Nugs.net, ha spiegato a Backstreets.com come è nato il progetto.

È stato Bruce a guardare su YouTube e trovare contenuti dei fan generati a partire dai suoi ultimi spettacoli, così come altri materiali d’archivio. Così ha detto qualcosa tipo: ‘Noi possiamo fare meglio di questo. Possediamo i master delle registrazioni!’. È stato bello che non abbia detto di togliere tutto quel materiale da Youtube. Piuttosto, ha pensato: ‘Se questo sta accadendo, dovremmo farlo accadere ufficialmente’.

Per quanto riguarda gli archivi – già promessi ai tempi del primo tentativo, ma mai concretizzatisi – Serling dice che attualmente sono in considerazione circa 30 concerti d’annata per una possibile pubblicazione, di cui una buona parte del periodo ’73-’78, ma che la tempistica non è certa, e dipende anche da quando Springsteen tornerà in tour – perché a quel punto la priorità saranno le registrazioni di nuovi concerti. Continua a leggere ‘Arriva lo store online per la vendita di bootleg digitali dei concerti di Bruce Springsteen’

18 Novembre 1975, primo concerto in Europa per Bruce Springsteen & The E Street Band

•18 novembre 2014 • 1 commento


Il concerto fu realizzato in occasione della prima tournée inglese di Bruce Springsteen, organizzata dalla Columbia Records per promuovere nel Regno Unito e in Europa l’album Born to Run dopo l’enorme successo conseguito in patria.

È la fine del 1975 quando Springsteen e la E Street Band sbarcano a Londra: “Born To Run” ha fatto solo da qualche mese (27 Ottobre) la sua comparsa nei negozi di dischi e Bruce è appena finito contemporaneamente sulla copertina di “Time” e di “Newsweek”. L’attesa per il debutto inglese di quello che viene presentato come l’ennesimo “nuovo Bob Dylan” è spasmodica. Come racconta lo stesso Springsteen nelle liner notes del disco, “l’intera città, o quantomeno quella parte che era interessata alla musica pop, sembrava pronta per… una festa? un funerale? un’incoronazione? un’impiccagione? tutto questo insieme?”. Il primo concerto in Gran Bretagna della sua carriera, tL’arrivo in città del nuovo astro nascente del rock americano era stato costruito a dovere, dal martellante lavoro della casa discografica oltre che dal tam tam dei suoi fans della prima ora: poster, pubblicità, promo, jingle radiofonici, l’abile slogan coniato dal giornalista rock – allora ancora inconsapevole di diventare a breve produttore e manager di Springsteen – Jon Landau (“ho visto il futuro del rock’n’roll e il suo nome è Bruce Springsteen”), tutto aveva contribuito a far crescere l’attesa per quello che, oltre ad un evento da tanto annunciato, si sarebbe rivelato per Springsteen e i suoi un appuntamento con il destino.

hammersmith1L’insegna che campeggia sull’Hammersmith Odeon proclama a caratteri cubitali: “London is finally ready for… Bruce Springsteen”. La Columbia ha fatto le cose in grande per dare la massima risonanza all’evento e il teatro è tappezzato di poster e volantini dai toni messianici. Bruce, nervoso per l’esame che lo aspetta di fronte al pubblico inglese, si sente come se qualcuno stesse cercando di derubarlo della sua musica e comincia a stracciare tutto il materiale promozionale che trova sulla sua strada. “Sembrava impazzito, diede praticamente fuori di testa…”, racconta il manager dell’epoca, Mike Appel. Continua a leggere ’18 Novembre 1975, primo concerto in Europa per Bruce Springsteen & The E Street Band’

Bruce Springsteen: The Album Collection Vol. 1, 1973-1984′ Boxed Set in uscita il 17 Novembre

•17 novembre 2014 • 6 commenti


Springsteen_AlbumCollection_CDpkgshot

Include le versioni rimasterizzate dei primi sette album in studio di Springsteen su CD e su LP

Il 17 novembre, la Columbia Records / Legacy Recordings pubblicheranno ‘Bruce Springsteen: The Album Collection Vol. 1 1973-1984, i boxed set includono le edizioni rimasterizzate dei primi sette album registrati e pubblicati da Bruce Springsteen per la Columbia Records dal 1973 al 1984. Tutti gli album sono stati recentemente rimasterizzati (cinque per la prima volta su CD) e tutti e sette faranno il loro debutto su vinile rimasterizzato. Continua a leggere ‘Bruce Springsteen: The Album Collection Vol. 1, 1973-1984′ Boxed Set in uscita il 17 Novembre’

13 Novembre 2014, Bruce Springsteen introduce Brian Williams nella New Jersey Hall of Fame

•15 novembre 2014 • 1 commento

bruce & brian williamsBruce Springsteen è apparso  a sorpresa giovedì sera durante la cerimonia di induzione al New Jersey Hall of Fame— in Asbury Park, per  presentare il suo amico Brian Williams conduttore della NBC news . La cerimonia si è svolta presso l’Asbury Park Convention Hall. Nel suo bel discorso, durante il quale ha nominato  più volte Bruce, Brian Williams ha raccontato della sua infanzia trascorsa in  New Jersey , degli anni trascorsi lungo le strade e nei locali del Jersey Shore con i suoi amici “come  Mike Dennis e Bob e altri …We told each other we were wild, the wildest things we’ve ever seen”  citando Bobby Jean di Bruce. “che non cambierebbe con nessun altro luogo”. Continua a leggere ’13 Novembre 2014, Bruce Springsteen introduce Brian Williams nella New Jersey Hall of Fame’

15 Novembre 2005, Born To Run 30th Anniversary

•15 novembre 2014 • Lascia un commento

btr30

Recensione di Hamilton Santià 
abrabax@gmail.com

segnala questa recensione

I malinconici lidi di Asbury Park non sono certo il posto migliore in cui vivere, nè lo scenario ideale per ambientare una storia rock. La mitologia ci ha spesso abituato a paesaggi mitici, ad affascinanti confini metropolitani o vastissime praterie della Provincia in cui narrare storie di illusi e perdenti, di vagabondi e alcolizzati. Asbury Park non è niente di tutto questo. Uno sputo edilizio del New Jersey, depresso e deprimente come ogni periferia statunitense nata alla pendici di una grande città ma senza aspirare alla sua lucente magnificenza. Chi l’avrebbe mai detto che nel cuore di questa comunità potesse nascere addirittura una scena musicale? Lo chiamano Asbury Sound, ed è una miscela infuocata di rock’n’roll, soul music, folk, blues, r’n’b e pop. I maggiori esponenti di questa scena suonano tutti assieme, collaborano e sono amici. Non c’è differenza e si conoscono tutti come fratelli. Da un lato c’è Steven Van Zandt (poi conosciuto come Miami Steve ed infine Little Steven), dall’altro c’è Southside Johnny e i suoi Asbury Jukes e alla fine c’è quello che tutti considerano il più talentuoso, il più bravo, il più: Bruce Springsteen.

Continua a leggere ’15 Novembre 2005, Born To Run 30th Anniversary’

11 Novembre 2014, Bruce Springsteen canta per i veterani di guerra

•12 novembre 2014 • 1 commento

Veterans 2014

Bruce Springsteen si esibito per il Veterans Day, un tributo ai membri delle forze armate. Lo spettacolo, intitolato “The Concert for Valor”, si è tenuto  presso il National Mall di Washington davanti a centinaia di migliaia di persone, secondo gli organizzatori almeno 800mila. All’evento, oltre al Boss, hanno partecipato Dave Grohl, Metallica, Eminem con interventi di prestigiose stars quali Jamie Foxx and the Zac Brown Band, Meryl Streep, Tom Hanks, Steven Spielberg e John Oliver.

SETLIST:

  1. Fortunate Son (w/ Dave Grohl and Zachary Richards) (VIDEO)

  2. The Promised Land (VIDEO)

5 Novembre 2014: Bruce Springsteen al “Stand Up For Heroes”

•7 novembre 2014 • 1 commento

da Onstageweb.com

Bruce Springsteen ha partecipato all’evento benefico Stand Up For Heroes e ha aiutato a raccogliere fondi per i veterani di guerra mettendo all’asta un pacchetto che comprendeva anche una cena a casa sua a base di lasagne.

Bruce Springsteen lasagne

Se ancora vi chiedete perché Bruce Springsteen sia soprannominato il Boss, ecco una notizia che ve lo farà capire. L’artista ha partecipato come ospite principale a Stand Up For Heroes, un eventobenefico giunto all’ottava edizione (Bruce era presente alle ultime quattro) tenutosi al Theatre del Madison Square Garden di New York per raccogliere fondi per la Bob Woodruff Foundation, che si occupa di supportare i veterani di guerra e le loro famiglie dopo il ritorno a casa.

Springsteen ha suonato cinque canzoni in versione acustica (Working On The Highway, Growin’ Up,If I Should Fall Behind, Born in the U.S.A., Dancing in the Dark), ma a catalizzare l’attenzione, ancor più della solita intensa esibizione, è stato un doppio pacchetto che ha messo all’asta (un gesto molto comune negli eventi di beneficenza americani) per aumentare il ricavato della serata.

Una chitarra suonata da lui, un’ora di lezione privata (tenuta dal Boss in persona) con lo strumento, un giro insieme in sidecar e, soprattutto, una cena a base di lasagne a casa Springsteen. Ecco quello che Bruce ha deciso di regalare alla causa. E l’iniziativa ha avuto un tale successo che ognuno dei due pacchetti è stato battuto all’asta a 300mila dollari. Bruce ha così raccolto da solo 600mila dollari, più della metà del ricavato dell’intera serata (che ha superato il milione di dollari).

Ecco il video con il momento dell’asta, seguito dai video con le esibizioni: Continua a leggere ‘5 Novembre 2014: Bruce Springsteen al “Stand Up For Heroes”’

Bruce Springsteen: ecco i libri che ama di più

•2 novembre 2014 • 2 commenti

Springsteen immerso nella lettura del libro di Filosofia "ExeminedLives,. From Socrates to Nietzsche" di James Miller

Springsteen immerso nella lettura del libro di Filosofia “Exemined Lives. From Socrates to Nietzsche” di James Miller

Che il Boss abbia imparato più da “una canzone di 3 minuti che dalla scuola”, come canta in No Surrender, si sa…ma che la sua formazione artistica si sia arricchita nel tempo di riferimenti letterari è ormai indiscutibile a tal punto, che oggi  il suo lavoro, sempre più frequentemente oggetto di studi specifici, compare spesso associato ai Melville, Whitman, Steinbeck, Faulkner, Masters e ai mostri sacri della letteratura americana. Continua a leggere ‘Bruce Springsteen: ecco i libri che ama di più’

LILYHAMMER, serie cult attesa a dicembre sul canale Sky Atlantic

•29 ottobre 2014 • 4 commenti

Lilyhammer

 

Arriva a dicembre su Sky Atlantic LILYHAMMER,  la serie cult frutto di una coproduzione americano-norvegese con protagonista Steven Van Zandt, in arte Little Steven, il chitarrista di Bruce Springsteen. Si tratta di un mix fra commedia e crime drama che racconta le avventure dell’ex boss Frank ‘The Fixer’ trasferito nell’idealizzata cittadina norvegese Lillehammer (da lui chiamata Lilyhammer), dopo essere rimasto affascinato dagli scenari visti in tv durante le Olimpiadi invernali del 1994.

Lo stesso Steven Van Zandt è il responsabile del debutto di Bruce Springsteen alla recitazione. Little Steven, infatti, ha convinto l’amico fraterno, con cui ormai suona da oltre quaranta anni, a partecipare alla serie Lilyhammer come Guest Star. Il Boss interpreterà il responsabile di una camera mortuaria in un episodio della terza stagione della serie prodotta da Netflix.

Continua a leggere ‘LILYHAMMER, serie cult attesa a dicembre sul canale Sky Atlantic’

Bruce Springsteen nella soundtrack del film “Wild”

•25 ottobre 2014 • Lascia un commento

WILD_movie_poster

Wild è un film del 2014 diretto da Jean-Marc Vallée con protagonista Reese Witherspoon.

Su una sceneggiatura dello scrittore di Nick Hornby, il film si basa sul libro di memorie Wild – Una storia selvaggia di avventura e rinascita (Wild: From Lost to Found on the Pacific Crest Trail) scritto da Cheryl Strayed.

Il primo trailer è stato diffuso il 10 luglio 2014. Il film è stato presentato a numerosi festival cinematografici internazionali, tra cui Telluride Film Festival, Toronto International Film Festival e London Film Festival. Verrà distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi il 5 dicembre 2014. In Italia verrà distribuito a metà febbraio 2015

Trama

Continua a leggere ‘Bruce Springsteen nella soundtrack del film “Wild”’

Libro in uscita: Springsteen album per album

•11 ottobre 2014 • Lascia un commento


album per album

Bruce Springsteen, nel secondo decennio del ventunesimo secolo, conferma più che mai di essere un gigante del rock. Scritto con passione e cognizione da Ryan White, questo volume è la celebrazione di una carriera straordinaria, Continua a leggere ‘Libro in uscita: Springsteen album per album’

Bruce Springsteen On-Stage l’11.11.2014 per i veterani di guerra

•3 ottobre 2014 • 1 commento

veteran

Bruce Springsteen, Dave Grohl, Metallica, Eminem ed altri, si esibiranno giovedì 11 novembre per il Veterans Day, tributo ai membri delle forze armate. Lo spettacolo, intitolato “The Concert for Valor”, si terrà  presso il National Mall di Washington e sarà trasmesso live dalla HBO in chiaro alle ore 19 (ora della costa orientale americana). Inoltre ci sarà la partecipazione musicale di Jamie Foxx and the Zac Brown Band e gli interventi di  Meryl Streep, Tom Hanks, Steven Spielberg e John Oliver. Starbucks sarà lo sponsor dell’evento.

Tributo a Bruce Springsteen “Glory Days Rimini 2014″

•24 settembre 2014 • Lascia un commento


glory-days-locandina

Sweet Little Sixteen – evento dedicato a Bruce Springsteen

Ritorna Glory Days – l’evento più atteso dai fans di Bruce Springsteen che radunerà centinaia di fans provenienti da tutta Italia ed Europa per assistere all’evento sotto il segno della musica del rocker del New Jersey.
Il titolo dato all’edizione di quest’anno è “SWEET LITTLE SIXTEEN” dalla famosa canzone di Chuck Berry per celebrare i 16 anni di Glory Days in Rimini, dal lontano 1999…
Anche quest’anno il ricco e variegato programma vedrà alternarsi sui vari palchi circa 20 artisti tra band, artisti solisti, buskers e writers (!). L’evento avrà luogo in 5 locali riminesi (Rockisland, The Barge, House of rock, America Graffiti e Bottega della creperia) e coinvolge tantissimi artisti provenienti da Italia, Usa, Svezia e Svizzera.
Tra i protagonisti di questa edizione: Joe D’Urso & Stone Caravan, Hans Ludvigsson, Mama Bluegrass band, Miami & the Groovers, Joe Castellani & The Adriatic Devils e tanti altri…
Quest’anno il Glory Days raccoglie fondi per un bellissimo progetto: NO SURRENDER DREAM TEAM dell’Associazione Oscar’s Angels che permetterà a bambini/ragazzi gravemente malati e le loro famiglie di assistere ai concerti di Bruce nel 2015 in varie città d’Europa. Sarà presente la responsabile del progetto oltre a 10 famiglie interessate provenienti da ogni angolo d’Italia ed Europa.
Inoltre, sabato mattina, presso il Bagno 30, si svolge la tradizionale sfida di Beach soccer Glory Days. La sfida calcistica sulla spiaggia dei fans.
Vedi programma in dettaglio

Continua a leggere ‘Tributo a Bruce Springsteen “Glory Days Rimini 2014″’

23 Settembre – Happy B-day Mr. Bruce Springsteen!

•23 settembre 2014 • 4 commenti

 

happy-birthday 65

La nostra baby-boomer rock star “The Boss”, ovvero “‘The Power, The Glory, The Ministry of rock ‘n’ roll”, raggiunge il 65° compleanno. Poco da dire, senza voler essere banali… E’ straordinario come Bruce Springsteen abbia solcato la strada nella vita di tanti di noi. Proviamo a guardarci dentro, proviamo a pensare alle nostre esperienze e lo troveremo accanto, in momenti di esultanza collettiva e festosità così come in quelli più privati con le persone che amiamo, nel più profondo della nostra intimità… sempre lui, sempre BRUUUUCE. Grazie per le tue canzoni, grazie per tutte le volte che ci togli il respiro e ci metti in subbuglio lo stomaco e il cuore. Grazie per farci salire a mille l’adrenalina, grazie di farci sentire le ali e viaggiare anche restando fermi sui piedi, grazie di esserci dentro fino in fondo.

Bruce for ever

 

21 e 22 settembre 1979: i leggendari show di Springsteen per “No Nukes”

•21 settembre 2014 • 1 commento

no n

Musicians United for Safe Energy, o nella forma abbreviata MUSE, fu un gruppo attivista di artisti fondato nel 1979 da Jackson Browne, Graham Nash, Bonnie Raitt, e John Hall per contestare l’utilizzo dell’energia nucleare, in particolare dopo l’incidente accaduto alla centrale nucleare di Three Mile Island nel marzo del 1979. Continua a leggere ’21 e 22 settembre 1979: i leggendari show di Springsteen per “No Nukes”’

Bruce Springsteen, allo “Stand Up for Heroes”

•20 settembre 2014 • 1 commento

stand up for heroesCi sarà una parata di stelle a celebrare, al Madison Square Garden di New York, l’ormai tradizionale evento annuale “Stand Up for Heroes”, l’appuntamento di beneficenza dedicato alla raccolta di fondi per i reduci e veterani di guerra che hanno riportato ferite in servizio nella campagna mondiale per la lotta al terrorismo iniziata dagli USA dopo la tragedia dell’11 settembre. Continua a leggere ‘Bruce Springsteen, allo “Stand Up for Heroes”’

Happy Birthday Bruce Springsteen “65 Stars on Naples”

•14 settembre 2014 • 1 commento

double

Per festeggiare il 65° compleanno di Bruce è stata organizzata quest’anno una doppia serata al Goodfellas che prevede: Continua a leggere ‘Happy Birthday Bruce Springsteen “65 Stars on Naples”’

Springsteen rende omaggio a Glen Campbell

•10 settembre 2014 • 1 commento

Glen-Campbell

Bruce Springsteen, The Edge, Paul McCartney, Taylor Swift, Keith Urban e Chad Smith dei Red Hot Chili Peppers sono alcuni degli artisti che renderanno omaggio alla leggenda del country Glen Campbell nel film documentario Continua a leggere ‘Springsteen rende omaggio a Glen Campbell’

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.896 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: