Prenotate il calendario 2017!

•2 dicembre 2016 • Lascia un commento

calendario

per prenotazioni scrivi a springsteenforever@virgilio.it

Gen-Feb Continua a leggere ‘Prenotate il calendario 2017!’

Springsteen Italian Magazine: BUSCADERO

•1 dicembre 2016 • 2 commenti

Accadde Oggi!

Il Buscadero è una rivista musicale con pubblicazione mensile di rock classico fondata nel 1980 da Aldo Pedron, Paolo Carù ed altri, e nata da una scissione della redazione de Il Mucchio Selvaggio.
È tra le più vecchie testate italiane musicali tuttora in edicola. Il nome è un omaggio al film L’ultimo buscadero di Sam Peckinpah. Nel corso degli anni il Buscadero si è distinto per l’attenta ricerca, i decisi spunti critici e l’attenzione anche a quelle forme d’arte e d’intrattenimento legate a doppio filo all’immaginario del rock’n’roll, come la letteratura e il cinema, a cui sono dedicate delle apposite rubriche. Lo spirito è quello tratteggiato nel motto di Nick Hornby: “Poco importa di chi si stia parlando quando si fa critica musicale perché scrivere di musica è la testimonianza di una grande passione”. In edicola ormai da venticinque anni, nel primo numero di dicembre 1980, il Buscadero scelse di mettere in copertina Bruce Springsteen

N.1 Dicembre 1980

Continua a leggere ‘Springsteen Italian Magazine: BUSCADERO’

Happy Birthday to David Sancious

•30 novembre 2016 • 1 commento

David Sancious (born November 30, 1953 in Asbury Park, New Jersey) 

Con Bruce Springsteen

Nel giugno 1972 Bruce Springsteen chiede a Sancious di suonare le tastiere nel suo album di debutto “Greetings from Asbury Park,N.J”. Nel 1973 Sancious è membro stabile del gruppo di musicisti che accompagnano Springsteen, dove si fa notare grazie al suo utilizzo di pezzi di musica classica o jazz durante le introduzioni dei brani o le pause tra essi. Fornisce poi nel 1973 un importante apporto al secondo album di Springsteen “The wild, the innocent, the E Street shuffle”: suoi sono l’assolo di organo in “Kitty’s back” e l’introduzione di pianoforte in “New York City serenade”. Suona anche il sax in “The E Street Shuffle”. Nel 1974 contribuisce alla registrazione della canzone che dà il titolo al terzo album di Springsteen “Born to run”. Sancious tornerà anni a dopo a lavorare con Springsteen nell’album “Human touch” (1992).

28 Novembre 2007 – “MAGIC” tour, Milano – Forum Assago

•28 novembre 2016 • 2 commenti

Accadde oggi!

20071126milano

Continua a leggere ’28 Novembre 2007 – “MAGIC” tour, Milano – Forum Assago’

Bruce Springsteen al Rainforest Fund Benefit Concert 2016

•23 novembre 2016 • 1 commento

Trudie Styler, Bruce Springsteen, Sting and Patti Scialfa

Trudie Styler, Bruce Springsteen, Sting e Patti Scialfa

rainforestTrudie Styler, moglie di Sting, co-fondatrice di Rainforest Fund annuncia che al concerto di beneficenza, che si terrà il 14 dicembre prossimo allo Stern Auditorium/ Perelman Stage del Carnegie Hall a New York City, parteciperanno Bruce Springsteen, Sting, Chris Botti, James Taylor, Darlene Love e Ronnie Spector. Il concerto, denominato “Baby It’s Cold Outside”, avrà lo scopo di accrescere la consapevolezza e incrementare i fondi da destinare all’importante lavoro di Rainforest Fund che fornisce assistenza alle comunità dei popoli indigeni in tutto il Brasile e in altri paesi, tra cui Belize, Camerun, Costa Rica, El Salvador, Guatemala, Guyana, Honduras, Indonesia , Madagascar, Messico, Nicaragua, Papua Nuova Guinea, Perù, Suriname e Venezuela. Continua a leggere ‘Bruce Springsteen al Rainforest Fund Benefit Concert 2016’

Bruce Springsteen premiato con la Medal of Freedom da Obama!

•22 novembre 2016 • 1 commento


m1 Continua a leggere ‘Bruce Springsteen premiato con la Medal of Freedom da Obama!’

Medal of Freedom a Bruce Springsteen, guarda il live stream!

•22 novembre 2016 • 1 commento

medal Continua a leggere ‘Medal of Freedom a Bruce Springsteen, guarda il live stream!’

Springsteen: riprende il tour nelle librerie!

•22 novembre 2016 • 1 commento

bruce-book-tour-us2-700x411

Bruce Springsteen riprende il tour nelle  librerie americane per presentare la sua autobiografia – “Born To Run(edita da Simon & Schuster negli USA e da Mondadori in Italia) –  pubblicata lo scorso 27 settembre. Continua a leggere ‘Springsteen: riprende il tour nelle librerie!’

Happy Birthday to Miami Steve Van Zandt

•22 novembre 2016 • 1 commento

Steven Van Zandt, 22 novembre 1950 Winthrop, Massachusetts

Nato con il nome di Steven Lento (cognome della madre Mary, originaria di Sambiase, ora Lamezia Terme in Calabria) cambiò il cognome in Van Zandt ereditandolo dal secondo marito della madre. È conosciuto anche come Little Steven, nomignolo affibbiato per la sua bassa statura, o come Miami Steve, soprannome datogli da alcuni amici per il fatto che pare soffrisse sempre il freddo (Miami è una delle città più calde degli Stati Uniti d’America).

The Ghost Of Tom Joad – 21 Novembre 1995

•21 novembre 2016 • 4 commenti

Accadde Oggi!

the-ghost-of-tom-joad1The Ghost of Tom Joad, uscito il 21 novembre 1995, è il quindicesimo album (l’undicesimo in studio) di Bruce Springsteen.Chi ha letto il bellissimo romanzo di John Steinbeck da noi tradotto come “Furore”, pietra miliare della letteratura americana, ha perso le tracce del fantasma di Tom Joad negli anni ’30, ai tempi della Grande Depressione. Lo ha perso di vista mentre vagava, non si sa se morto o vivo, intorno ad uno degli squallidi accampamenti di carovane dove i disgraziati d’America di allora, gli “okies” provenienti dall’Oklahoma e da altre terre rese sterili dalle coltivazioni intensive, si accalcavano alla disperata ricerca di un lavoro da schiavi, pur di sopravvivere nella Terra Promessa Californiana. Le teste appena un po’ più calde, come il nostro Tom Joad, alla prima rissa finivano nel mirino della polizia, specie se la causa era la legittima e sacrosanta difesa contro i soprusi degli sfruttatori. In tal modo perdevano anche la speranza di essere reclutati come raccoglitori di pesche, di cotone o di qulasiasi altra merce, diventando così veri e propri fantasmi viventi.

Continua a leggere ‘The Ghost Of Tom Joad – 21 Novembre 1995’

«Trumps like us», il mondo in crisi di Bruce Springsteen

•19 novembre 2016 • 1 commento

Bruce Springsteen dinanzi al Jenny, un altoforno dismesso di Youngstown, Ohio (1996, foto Robert Hilburn/Los Angeles Times)

Bruce Springsteen dinanzi al Jenny, un altoforno dismesso di Youngstown, Ohio (1996, foto Robert Hilburn/Los Angeles Times)

«Ora, mi dici che il mondo è cambiato. Ora che ti ho reso tanto ricco da dimenticare il mio nome» (da Youngstown sull’album The Ghost of Tom Joad).

Era il 1995 quando Bruce Springsteen scriveva questi versi dando voce all’operaio di Youngstown, Ohio, rimasto senza lavoro a causa della globalizzazione e della delocalizzazione delle fabbriche della «Rust Belt», l’ex cuore pulsante dell’industria pesante statunitense. Quell’industria grazie alla quale «l’America ha vinto le sue guerre» ma che già negli ultimi decenni del secolo scorso non resse la concorrenza delle importazioni dai paesi in via di sviluppo: «…hanno fatto quello che non è riuscito a Hitler», diceva ancora il working class hero immaginato da Springsteen.

Da allora alcune aree sono state riconvertite con successo, ma anche nei primi dieci anni del nuovo millennio quel territorio ha continuato a spopolarsi con percentuali negative che vanno dal 14% di Cleveland al 25% di Detroit.

Con la crisi finanziaria del 2008 è il ceto medio ad affondare e il Boss, nel suo disco del 2012 Wrecking Ball, cantava di questi nuovi poveri rimasti senza impiego e spesso senza casa. Sono i protagonisti di canzoni come Jack of All Trades, un disoccupato che si offre per qualsiasi lavoro, da tagliare l’erba del giardino a rifare il tetto di casa, mentre «il banchiere s’ingrassa e il lavoratore muore di fame».

Una rabbia che si esprime ancora più chiaramente nell’invettiva di Death to My Hometown: «Hanno distrutto le nostre famiglie, le fabbriche, si sono presi le nostre case, hanno lasciato che gli avvoltoi ci spolpassero fino all’osso»; e ancora: «Avidi ladri che hanno divorato tutto, i cui crimini sono rimasti impuniti e camminano per strada come uomini liberi, ma hanno portato morte nelle nostre città». Questa era la voce «dell’altra America», come spesso superficialmente si dice in Europa. L’America dei diseredati, degli operai e delle minoranze. Oggi scopriamo, con grande scorno dello stesso autore di quei versi, che l’America che Bruce ha pensato di rappresentare «da sinistra», ha votato in massa per Donald Trump.

CONTINUA………..

19 Novembre 1996, Bruce Springsteen – BLOOD BROTHERS (VHS + EP)

•19 novembre 2016 • 1 commento

Accadde oggi!

Extended Plays (EP) "Blood Brothers" cd allegato al film-documentary Blood Brothers in VHS - 19 novembre 1996 - Etichetta: Columbia

Extended Plays (EP) “Blood Brothers” cd allegato al film-documentary Blood Brothers in VHS – 19 novembre 1996 – Etichetta: Columbia

blood-brothers-vhsIl disco uscì inizialmente allegato all’home video che conteneva il documentario omonimo diretto da Ernie Fritz e dedicato alla momentanea reunion della E Street Band avvenuta all’inizio del 1995 quando Springsteen richiamò il suo gruppo per registrare un gruppetto di canzoni da inserire come inediti nella sua prima raccolta di successi Greatest Hits. Nell’occasione furono incise diverse canzoni e quattro di queste furono inserite nella compilation: Secret Garden, Murder Incorporated, Blood Brothers e This Hard Land. In questo EP, il primo disco attribuito a Bruce Springsteen and the E Street Band dai tempi del quintuplo Live/1975-85, furono incluse versioni diverse di Blood Brothers e di Secret Garden, una versione dal vivo di Murder Incororated (canzone originariamente registrata e poi scartata da Born in the U.S.A.), e due nuove canzoni, Without You e High Hopes, cover di un brano di Tim Scott

Continua a leggere ’19 Novembre 1996, Bruce Springsteen – BLOOD BROTHERS (VHS + EP)’

Bruce Springsteen: il bestseller “Born To Run” in versione audiobook

•18 novembre 2016 • 1 commento

bruceaudiobookheader

Dal 6 dicembre 2016, Born To Run in versione audiobook sarà nelle librerie a disposizione dei fans che potranno ascoltare la voce narrante di Bruce Springsteen. Oltre al suo racconto, il Boss ha incluso delle tracce musicali registrate allo Stone Hill Studio nel New Jersey, riguardanti “Living Proof”, “Long Time Comin ‘” e “Born to Run”.

//players.brightcove.net/416418724/default_default/index.html?videoId=5211034647001“>VIDEO

  • Audible Audio Edition
  • Listening Length: 18 hours
  • Program Type: Audiobook
  • Version: Unabridged
  • Publisher: Simon & Schuster Audio
  • Language: English

Continua a leggere ‘Bruce Springsteen: il bestseller “Born To Run” in versione audiobook’

18 Novembre 2003, Live in Barcelona (Bruce Springsteen DVD)

•18 novembre 2016 • Lascia un commento

Accadde Oggi!

Bruce_Springsteen_The_E_Street_Band-Live_In_Barcelona_(DVD) Continua a leggere ’18 Novembre 2003, Live in Barcelona (Bruce Springsteen DVD)’

Medal of Freedom a Bruce Springsteen

•17 novembre 2016 • 2 commenti

bruce

La Casa Bianca ha annunciato i nomi delle 21 persone che il 22 novembre riceveranno dal presidente Obama la Medal of Freedom, la più alta onorificenza civile negli Stati Uniti. Continua a leggere ‘Medal of Freedom a Bruce Springsteen’

Happy birthday Martin Scorsese!

•17 novembre 2016 • 1 commento

Martin Scorsese (New York, 17 novembre 1942) e Robert De Niro sul set di Taxi Driver

Martin Scorsese (New York, 17 novembre 1942) e Robert De Niro sul set di Taxi Driver

Continua a leggere ‘Happy birthday Martin Scorsese!’

Libro: NONE BUT THE BRAVE – Valerio Bruner

•12 novembre 2016 • 1 commento

NONE BUT THE BRAVE – Valerio V. Bruner - Editore: GM Press - 2016

NONE BUT THE BRAVE – Valerio V. Bruner – Editore: GM Press – 2016

Ventidue racconti che si muovono drammaturgicamente dentro il vasto repertorio springsteeniano.

None but the Brave è il titolo del nuovo libro del giovane scrittore napoletano Valerio V. Bruner edito dalla GM Press.

Come la canzone esclusa da Born in the Usa, il volume racchiude ben 22 racconti basati su alcuni capolavori by Bruce Springsteen.  Ogni brano si muove drammaturgicamente dentro una cornice contraddistinta da citazioni, messe in esergo, e indicazioni discografiche, a mo’ di chiosa, di brani scelti dal vasto repertorio di Springsteen.

L’attenzione dell’autore si concentra sull’uomo e sull’inumano, senza far ricorso alla facile retorica, né all’umanitarismo, non contestando, per questo, alle fantasie “neo-romantiche” il loro diritto sacrosanto di essere impaginate, e, in ultima analisi, all’amore di essere narrato, soprattutto quando è perduto. Continua a leggere ‘Libro: NONE BUT THE BRAVE – Valerio Bruner’

Happy Birthday Neil Young!!!

•12 novembre 2016 • Lascia un commento

“Neil Young costituisce con Bob Dylan e Bruce Springsteen la grande triade delle voce ‘morale’ della musica popolare americana”.

Neil Percival Young, nato a Toronto il 12 novembre 1945

Continua a leggere ‘Happy Birthday Neil Young!!!’

10 novembre 1986 “Live/1975-85” (Bruce Springsteen album)

•10 novembre 2016 • Lascia un commento

Live/1975-85, uscito nel 1986, è l’ottavo album di Bruce Springsteen & The E Street Band, e il suo primo disco dal vivo. Il disco è un cofanetto di successi live di 5 LP o 3 CD.

“Al mondo esistono due tipi di persone: chi ha visto un concerto di Springsteen e tutti gli altri”. Non sono stato io a dirlo ma una giornalista americana. Ma potrei essere stato tranquillamente io. Un concerto di Bruce è una di quelle cose che non si dovrebbero perdere nella vita, se si ama il rock. Bruce, dal vivo, è un portento. Una forza della natura, un vulcano in eruzione. Forse, il miglior performer live esistente con la sua E-street band! C’entra poco o nulla con le sue registrazioni da studio. Ho visto amici venire al concerto perchè non sapevano come passare quel sabato ed uscire come esaltati e cambiati per sempre da quella esperienza. Continua a leggere ’10 novembre 1986 “Live/1975-85” (Bruce Springsteen album)’

Springsteen canta per Hillary Clinton e per il suo “sogno di un’America migliore”.

•8 novembre 2016 • Lascia un commento

 

clin

Come preannunciato, Bruce Springsteen si è esibito ieri sera all’Indipendence Mall al fianco di Hillary Clinton, per darle il suo appoggio nella corsa finale alla Casa Bianca. Davanti a una folla di 40.000 persone, Bruce ha eseguito un set acustico di tre brani – “Thunder Road” (il cui verso finale è leggermente stato modificato per l’occasione in “Tonight we’re pulling out of here to win”), “Long Walk Home” e “Dancing in the Dark” – spiegando, durante la performance, le ragioni del suo voto alla candidata democratica. 

Ecco il suo discorso:

Continua a leggere ‘Springsteen canta per Hillary Clinton e per il suo “sogno di un’America migliore”.’

Springsteen stasera chiude la campagna di Hillary Clinton

•7 novembre 2016 • 1 commento

 cli1

Negli ultimi giorni sono moltissimi i musicisti che si sono impegnati in un endorsement a Clinton come Katy Perry, Beyoncé e il rapper Jay Z.  Ma per stasera, la notte prima delle elezioni, in occasione del suo ultimo discorso agli americani, la Clinton ha scelto Bruce Springsteen per chiudere la sua campagna elettorale. Continua a leggere ‘Springsteen stasera chiude la campagna di Hillary Clinton’

Le date del tour di Bruce Springsteen & The E Street Band in Australia e Nuova Zelanda

•4 novembre 2016 • Lascia un commento

springsteen_2017

Riaggiornato il calendario del nuovo Summer ’17 tour di Bruce Springsteen e la E Street Band che li vedranno impegnati per quattordici spettacoli in Australia e Nuova Zelanda, dove la loro ultima performance risale al 2014. Il tour prende il via il 22 gennaio a Perth (Australia) e si conclude il 25 febbraio ad Auckland (Nuova Zelanda). La prevendita dei biglietti per le tre date aggiunte cioè: 22 Gennaio, 4 e 9 Febbraio  inizierà il 10 Novembre.  Continua a leggere ‘Le date del tour di Bruce Springsteen & The E Street Band in Australia e Nuova Zelanda’

Bruce Springsteen al Madison Square Garden per “Stand Up For Heroes” 2016

•2 novembre 2016 • 1 commento

stand1

Parata di stelle anche quest’anno a celebrare, ieri sera 1 novembre, al Madison Square Garden di New York, l’ormai tradizionale evento annuale “Stand Up for Heroes”, l’appuntamento di beneficenza dedicato alla raccolta di fondi per i reduci e veterani di guerra che hanno riportato ferite in servizio nella campagna mondiale per la lotta al terrorismo iniziata dagli USA dopo la tragedia dell’11 settembre. Continua a leggere ‘Bruce Springsteen al Madison Square Garden per “Stand Up For Heroes” 2016’

Bruce Springsteen: Martin Scorsese per un film sulla mia vita

•30 ottobre 2016 • 1 commento

springsteenscorsese-buona3

Dopo la lettura della sua autobiografia Born To Run, la domanda sorge spontanea: a quando un film su Bruce Springsteen? Continua a leggere ‘Bruce Springsteen: Martin Scorsese per un film sulla mia vita’

Bruce Springsteen – Chapter And Verse (testi e traduzioni degli inediti)

•26 settembre 2016 • Lascia un commento

chapter-and-verse

E’ uscito finalmente Chapter and Verse, l’album di Springsteen che con diciotto brani, di cui 5 cinque inediti, ripercorre i temi e le scansioni temporali della sua autobiografia ‘Born to run’, in uscita contemporanea mondiale domani 27 settembre. Gli inediti risalgono addirittura ai tempi della preistoria springsteeniana: la prima canzone – dell’epoca dei Castiles, la sua prima band giovanile – è Baby I (1966), co-scritta con  George Theiss. Il testo è un po’ ingenuo, da ragazzino diciassettenne che “ci prova” con tutta la sua sete di rock, e che “ci crede” insieme ai compagni adolescenti con cui suona e sogna di salire sui palchi come una vera rockstar. E’ proprio questa ingenuità delle sue prime sempliciotte composizioni che Bruce non cela, ma che anzi ama ricordare con candore, nel libro quanto nell’album che lo accompagna: “ero un ragazzo normale”, pare voler sottolineare “inseguivo un sogno e ho semplicemente lottato per questo”. Continua a leggere ‘Bruce Springsteen – Chapter And Verse (testi e traduzioni degli inediti)’

Il libro “Like A Vision – Bruce Springsteen e il Cinema”

•10 settembre 2016 • 4 commenti

A new book on Bruce Springsteen has been released today. It’s titled Like a Vision. Bruce Springsteen e il Cinema, edited by Graus Editori. The artistic production of Bruce Springsteen and the Movie are inextricably linked by a bond that is both conceptual, stylistic and mutual collaboration. This new book is a visual chronicle of this fruitful partnership through the traces of the artist that are contained in the movies, the reasons and suggestions that have contaminated the imagination of the artist and, above all, the film structure, strictly narrative, which lyrics and arrangements of “the Boss” are made. The book is written by Gianni Scognamiglio and Paola Jappelli and prefaced by the most important music critics in Italy, such as Carlo Massarini, Blu Bottazzi and Mauro Zambellini. This 160 pages book has coloured pictures, posters and movie reviews to accompany texts. See Like A Vision. Bruce Springsteen e il Cinema on GRAUSEDITORE

Copertina Stampata

“Se ho un segreto riguardo alla composizione di una canzone, forse è che quando la scrivo lo faccio perché sia un film: non per farne un film, ma perché lo sia…” (B. Springsteen)

il libro

La produzione artistica di Bruce Springsteen e il cinema sono indissolubilmente legati da un vincolo che è contemporaneamente concettuale, stilistico e di mutua collaborazione. Il volume è una cronaca visiva di questo proficuo sodalizio attraverso le tracce dell’artista che sono contenute in pellicole cinematografiche, i motivi e le suggestioni che hanno contaminato l’immaginario dell’artista e, soprattutto, la struttura cinematografica, strettamente narrativa, della quale testi e arrangiamenti di “The Boss” si compongono. Il volume, scritto da Gianni Scognamiglio e Paola Jappelli, è introdotto da scritti di Blu Bottazzi, Carlo Massarini e Mauro Zambellini. Corredato da riproduzioni di locandine cinematografiche, immagini fotografiche, tavole riassuntive e note esplicative, questo libro vuole porsi come un agile strumento di studio e di consultazione sia per chi voglia approfondire l’ambito specifico sia, più in generale, per studiosi e collezionisti che intendano indagare aspetti ancora poco noti nella sterminata bibliografia dedicata a Bruce Springsteen. 

Continua a leggere ‘Il libro “Like A Vision – Bruce Springsteen e il Cinema”’

LA NUOVA T-SHIRT DEL PINK CADILLAC BRUCE SPRINGSTEEN FAN CLUB

•9 settembre 2016 • 9 commenti

photoshop12

Finalmente, la nuova t-shirt del Pink Cadillac Bruce Springsteen Fan Club – Special Edition!

Per informazioni,  scrivi a springsteenforever@virgilio.it

 

PINK CADILLAC MUSIC HAS A NEW FB PAGE

•18 aprile 2016 • Lascia un commento

PINKPROFILO

TO ALL PINK CADILLAC’S FRIENDS:

FOLLOW OUR NEW “PINK CADILLAC BRUCE SPRINGSTEEN FAN CLUB”  FB PAGE FOR NEWS ON TOUR, SETLIST, SONGS, BOOKS AND MUCH MORE ABOUT BRUCE SPRINGSTEEN AND THE E STREET BAND AND KEEP IN CONTACT WITH ALL OVER THE WORLD FANS!

RAI5 – Ghiaccio Bollente: Carlo Massarini presenta il libro “Like A Vision – Bruce Springsteen e il Cinema”

•25 novembre 2015 • 1 commento

ghiaccioPresentato il 21 Novembre scorso a  Ghiaccio Bollente‬ su RAI5 le nuove uscite editoriali su Bruce Springsteen. A Like A Vision – Bruce Springsteen e il Cinema, Massarini ha dedicato ampio spazio illustrando il senso e i contenuti del libro che indaga sul rapporto di reciproco scambio tra Bruce e la Settima Arte, soffermandosi sui motivi e sulle suggestioni che hanno contaminato l’immaginario dell’artista americano e, soprattutto, la struttura narrativa della quale i suoi testi si compongono.  Siamo grati a Massarini anche per le belle parole che ha voluto dedicare al sito PinkCadillac, che vale per noi quasi come un riconoscimento “ufficiale” del lavoro svolto in tutti questi anni per i fans di Springsteen. Continua a leggere ‘RAI5 – Ghiaccio Bollente: Carlo Massarini presenta il libro “Like A Vision – Bruce Springsteen e il Cinema”’

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: