1967-2015, tutte le facce di Bruce Springsteen

•29 giugno 2015 • Lascia un commento

28 Giugno 2003: BRUCE SPRINGSTEEN – STADIO GIUSEPPE MEAZZA, MILANO

•28 giugno 2015 • Lascia un commento

Accadde oggi!

Milano 2003a

2003-06-28-MilanSetlist:

01. The Promised Land (VIDEO)
02. The Rising (VIDEO)
03. Lonesome Day
04. My Love Will Not Let You Down (VIDEO)
05. Darkness On The Edge Of Town
06. Empty Sky
07. The River (VIDEO)
08. Waitin’ On A Sunny Day (VIDEO)
09. Who’ll Stop The Rain? (VIDEO)
10. Growin’ Up (VIDEO)
11. Worlds Apart
12. Badlands (VIDEO)
13. Out In The Street (VIDEO)
14. Mary’s Place
15. Follow That Dream (VIDEO)
16. Thunder Road (VIDEO)
17. Into The Fire
18. No Surrender
19. Bobby Jean
20. Ramrod (VIDEO)
21. Born To Run
22. My City Of Ruins
23. Land Of Hope And Dreams
24. Dancing In The Dark (VIDEO)
25. Rosalita (Come Out Tonight) (VIDEO)

Il Boss più forte del nubifragio Continua a leggere ’28 Giugno 2003: BRUCE SPRINGSTEEN – STADIO GIUSEPPE MEAZZA, MILANO’

25 Giugno 2008: Bruce Springsteen – Stadio S.Siro , MILANO

•25 giugno 2015 • Lascia un commento

Accadde oggi!

ticket-milano-25-06-08

SETLIST  – 25 Giugno 2008 – Milano – Stadio S.Siro

Setlist 06.25.0801. Summertime Blues (VIDEO)
02. Out In The Street
03. Radio Nowhere
04. Prove It All Night (VIDEO)
05. The Promised Land
06. Spirit In The Night
07. None But The Brave
08. Hungry Heart
09. Candy’s Room
10. Darkness On The Edge Of Town
11. Darlington County
12. Because The Night (VIDEO)
13. She’s The One
14. Livin’ In The Future
15. Mary’s Place
16. I’m On Fire
17. Racing In The Street
18. The Rising
19. Last To Die
20. Long Walk Home
21. Badlands (VIDEO)
22. Girls In Their Summer Clothes
23. Detroit Medley
24. Born To Run
25 Rosalita (Come Out Tonight)
26. Bobby Jean
27. Dancing in the dark
28. American Land
29. Twist And Shout

 

A SAN SIRO OLTRE SESSANTAMILA PERSONE PER SPRINGSTEEN, AVVIO CON «SUMMERTIME BLUES» Continua a leggere ’25 Giugno 2008: Bruce Springsteen – Stadio S.Siro , MILANO’

Happy Birthday NILS LOFGREN!!!

•21 giugno 2015 • 1 commento

Nils-Lofgren

Nils Lofgren è un chitarrista immenso, capace di suonare qualunque cosa, ma che nel 99% dei casi sta al suo posto nella E-Street Band e fa la sua parte in tutta modestia. Ma quando ha il suo spazio il suo assolo è geniale.

Nils Lofgren – Wikipedia// // // //

Nils Lofgren (Chicago, 21 giugno 1951) è un musicista, cantautore e polistrumentista statunitense.

Ha suonato con Neil Young, Ringo Starr, Mark Knopfler e Bruce Springsteen sia in studio sia dal vivo. Ha anche pubblicato numerosi album da solista. È un membro della E Street Band dal giugno 1984, anno in cui venne reclutato in sostituzione di Steve Van Zandt, che aveva lasciato il gruppo per intraprendere la carriera solista. Quando Steve rientrò nel gruppo negli ultimi anni novanta, Lofgren rimase nel gruppo comunque, suonando la chitarra slide, il banjo, il dobro e contribuendo ai cori in numerosi brani della E Street Band.

 

30 anni fa, 21 Giugno 1985 Bruce Springsteen a Milano: le cose in cui credevamo sono ancora vive.

•21 giugno 2015 • 1 commento

Venerdì 21 Giugno 1985, Milano, Stadio San Siro: sono le sette di sera del giorno più lungo dell’anno. Mancano poco meno di due ore prima che il sole scompaia dietro le tribune del secondo anello… ancora non sappiamo cosa di lì a poco si scatenerà nello stadio e nell’anima di ognuno di noi. Tra poco scopriremo la differenza tra un concerto rock e un concerto di Bruce Springsteen. Tra poco vivremo qualcosa che ci accompagnerà per tutta la vita e forse ce la cambierà.

Raccontiamoci ancora una volta l’emozione di quel giorno di trent’anni fa destinato a restare scolpito nella nostra vita e nella storia del Rock.

Continua a leggere ’30 anni fa, 21 Giugno 1985 Bruce Springsteen a Milano: le cose in cui credevamo sono ancora vive.’

21 Giugno 1985 SAN SIRO, MILANO: Bruce Springsteen & The E Street Band

•21 giugno 2015 • 2 commenti

CIAO 2001 – n.25 del 21 Giugno 1985

Continua a leggere ’21 Giugno 1985 SAN SIRO, MILANO: Bruce Springsteen & The E Street Band’

20 Giugno 1992: Bruce Springsteen – Milano – Forum Assago

•20 giugno 2015 • Lascia un commento

Accadde oggi!

“World Tour 1992″

Bruce Springsteen (vocals, guitar, harmonica)
Shane Fontayne (guitar)
Tommy Sims (bass)
Zack Alford (drums)
Roy Bittan (keyboards)
Crystal Taliefero (backing vocals, guitar, percussion, saxophone)
Bobby King (backing vocals)
Gia Ciambotti (backing vocals)
Carol Dennis (backing vocals)
Cleopatra Kennedy (backing vocals)
Angel Rogers (backing vocals)

Soundcheck:  BETTER DAYS / LIGHT OF DAY / TOUGHER THAN THE REST

Setlist: Continua a leggere ’20 Giugno 1992: Bruce Springsteen – Milano – Forum Assago’

18 Giugno 2011: Remembering Clarence Clemons

•18 giugno 2015 • Lascia un commento

Un anno fa la notizia devastante della morte di Clarence. Oggi, all’indomani del primo tour in Italia senza Big Man,  resta la sofferenza del grande vuoto che ha lasciato ma comprendiamo meglio le parole che Bruce pronunciò quel giorno, sicuri di interpretare anche il desiderio di chi ci ha lasciato.

 

 

Bruce’s Official Eulogy for Clarence

Un addio affettuoso all’amico Clarence

Bye bye bloodbrother, great Big Man!

15 e 16 Giugno 1988: Bruce Springsteen – STADIO FLAMINIO, ROMA

•15 giugno 2015 • 3 commenti

Accadde oggi!

Roma - Stadio Flaminio, 15 Giugno 1998 - foto di Giovanni Canitano

Roma – Stadio Flaminio, 15 Giugno 1998 – foto di Giovanni Canitano

15 Giugno 1988 – Roma – Stadio Flaminio

Continua a leggere ’15 e 16 Giugno 1988: Bruce Springsteen – STADIO FLAMINIO, ROMA’

Roma, Giugno 1988: Bruce Springsteen foto gossip

•14 giugno 2015 • 1 commento

Accadde oggi!

Hotel Hilton – Roma, 14 giugno 1988

I paparazzi scattano foto di Bruce Springsteen e Patti Scialfa affacciati da un balcone e a bordo piscina dell’Hotel Hilton. Gli scatti fanno il giro del mondo e decretano la fine ufficiale del matrimonio con Julianne Phillips (l’8 giugno 1991 Bruce e Patti si sposano a Beverly Hills)

La notte prima, in una Piazza di Spagna quasi deserta, Bruce si fa prestare una chitarra da due musicisti di strada e davanti a un incredulo pubblico di 15 persone (tra cui 3 netturbini) suona I’m On Fire, The River e Dancing In The Dark.

il 15 e 16 giugno 1988, Bruce Springsteen si esibiva in un doppio concerto allo stadio Flaminio di Roma, nel Tunnel  Of Love tour.

Hotel Hilton – Roma, 14 giugno 1988

Continua a leggere ‘Roma, Giugno 1988: Bruce Springsteen foto gossip’

13 Giugno 1988: Bruce Springsteen in Piazza di Spagna!

•13 giugno 2015 • 1 commento

Accadde oggi!

brucie1gw5

La notte del 13 Giugno prima del concerto italiano del 1988, a Roma, Springsteen, ospite dell’albergo Hilton in centro, si concesse una passeggiata notturna assieme alla nuova compagna Patty Scialfa , arrivato alla scalinata di Piazza di Spagna, Bruce si fa prestare una chitarra da due musicisti di strada e davanti a un incredulo pubblico di 15 persone (tra cui 3 netturbini) suona I’m On Fire, The River e Dancing In The Dark., un piccolo concerto, quasi da busker,  quell’improvvisato pubblico che non lo aveva riconosciuto, si ritrovò a cantare e suonare nella notte romana con il più famoso rocker del mondo.

Roma,Giugno 1988: Bruce Springsteen foto gossip

12 giugno 1979: lo Stato del New Jersey omaggia “Born to Run”

•12 giugno 2015 • 1 commento

Accadde Oggi!

Il 12 giugno 1979, “Born to Run” venne nominata “Unofficial Youth Rock Anthem” (“Inno non ufficiale della gioventù Rock”) dall’Assemblea dello Stato di New Jersey. Springsteen ci ha sempre ironizzato, considerando che si tratta di un pezzo che parla di fughe dal New Jersey.

BTR copertina

12 Giugno 1988: Torino concerto annullato

•12 giugno 2015 • Lascia un commento

Accadde oggi!
120688-turin-poster-278

tick930Non ci sarà un bis torinese, tutto si esaurirà entro le 23 di oggi. La seconda serata, quella di domani, che in un primo tempo era prevista in cartellone, è stata cancellata. Franco Mamone, organizzatore del concerto, dice che la colpa è dello sciopero dei giornali che non ha consentito un’ adeguata pubblicizzazione dell’ avvenimento fuori dalle grandi città. E’ probabile che sia così, ma è anche vero che erano stati già venduti per il concerto di domani oltre 15 mila biglietti. E non si è tenuto sufficientemente conto di una caratteristica tutta torinese: quella di comprare i biglietti all’ ultimo momento. Ma il rischio era grosso, voleva dire un altro miliardo a Springsteen e Mamone non se l’ è sentita di affrontarlo. Il local promoter Good Music ha provveduto a trasferire sulla prima serata o a rimborsare i 15 mila della domenica, ma anche con questo aggiustamento in extremis resta la preoccupazione che qualcuno non abbia gradito la mossa e si presenti oggi a stadio più che pieno. Perché a questo punto il tutto esaurito per questa sera è già stato decretato da un bel pezzo.

di SALVATORE TROPEA Repubblica — 11 giugno 1988 

11 Giugno 2012: Bruce Springsteen – Trieste, Stadio “N. Rocco”

•11 giugno 2015 • Lascia un commento

Accadde oggi!

Poster2012Trieste

Inizo show: 21:18

Fine show: 00:39

Set list & Videos:

1. Badlands
2. No Surrender
3. We Take Care of Our Own
4. Wrecking Ball
5. Death To My Hometown
6. My City of Ruins
7. Spirit in the Night
8. Downbound Train (Sign)
9. Jack of All Trades
10. Youngstown
11. Murder Incorperated
12. Johnny 99
13. Working on the Highway
14. Shackled and Drawn
15. Waiting on a Sunny Day
16. Apollo Medley
17. The River
18. Because The Night
19. The Rising
20. We Are Alive
21. Thunder Road
22. Rosalita (Come Out Tonight) (Sign)

  1. Born in the USA
    24. Born To Run (con Elliot Murphy)
  2. Bobby Jean
    26. Hungry Heart
    27. Seven Nights To Rock
  3. Dancing in the Dark
  4. Tenth Avenue Freeze Out

MILANO-FIRENZE-TRIESTE: L’EMOZIONE E LA FESTA

Provo sempre una incredibile difficoltà nel riepilogare un tour di Bruce. Ogni tanto inizio, cancello, riparto, lascio perdere, poi (è più forte di me) ricomincio, butto giù parole, senza un canovaccio, senza sapere cosa dirò, come lo dirò e dove arriverò, rischiando una irrefrenabile deriva emotiva, inerpicandomi su un sentiero  scontato ma impervio alla ricerca di nuovi aggettivi e di mille sinonimi per la parola “GRANDIOSO”. Continua a leggere ’11 Giugno 2012: Bruce Springsteen – Trieste, Stadio “N. Rocco”’

11 Giugno 1999: Bruce Springsteen, Genova – Stadio Luigi Ferraris

•11 giugno 2015 • 1 commento

Accadde oggi!

The “Reunion” tour

ticket-genova-11-6-99

Continua a leggere ’11 Giugno 1999: Bruce Springsteen, Genova – Stadio Luigi Ferraris’

11 Giugno 1988: Bruce Springsteen, Torino – Stadio Comunale

•11 giugno 2015 • 4 commenti

Accadde oggi!

“Tunnel Of Love” Tour

IL RUGGITO DELLA FOLLA PER L’ EROE ROMANTICO DEL ROCK

TORINO Basta poco per spazzare via il ricordo superfluo dei bambolotti di plastica alla Michael Jackson che da qualche tempo imperversano negli stadi italiani. Qui tutto ha odore di vita: i colori dello stadio, il ruggito della folla che accoglie l’ eroe del rock and roll, e naturalmente lo stesso Springsteen. Il suo è un rabbioso richiamo alla nostra coscienza, alla nostra memoria. Qui, in questo stadio, per una volta si può anche accettare di essere annullati in una massa urlante, di arrendersi a questa fascinazione collettiva, perché mai nessuno prima nella storia del rock ha dato l’ impressione come Springsteen di voler essere così tenacemente la voce di tutti, l’ incarnazione di un disagio che ormai percorre almeno tre o quattro successive generazioni ed è ancora vivo, incontenibile. Così come è viva, indomita, invincibile, l’ energia del boss, anche se il concerto si apre, insolitamente, all’ insegna dell’ amore, nella cornice romantica del Tunnel dell’ amore, e poi prevede pause delicate, di introspezione, in omaggio al lavoro più recente, appena un poco più diversificato e vario di quella implacabile macchina rock che Springsteen scatenò con lo scorso tour. Continua a leggere ’11 Giugno 1988: Bruce Springsteen, Torino – Stadio Comunale’

10 Giugno 2012, Bruce Springsteen & The E Street Band – Firenze, Stadio “A. Franchi”

•10 giugno 2015 • 4 commenti

Accadde oggi!

European leg of the “Wrecking Ball” tour 2012

firenze 2012

BRUCE SPRINGSTEEN Live! Firenze 10 giugno

Ci sono alcune cose da fare, nella vita.

Sono quelle per cui, penserai un giorno, è valsa la pena vivere.

Un concerto di Bruce Springsteen è una di quelle. Non solo se sei un fan, quello è scontato. Lo è se, in quell’arte popolare che chiamiamo rock, sei alla ricerca di qualcosa di più profondo, di più illuminante, di più sacro. Qualcosa che vada aldilà della musica stessa. Quel non so che, magico e devastante insieme, che si compie quando il rapporto fra un artista e il suo pubblico diventa una condivisione dannatamente fisica e devotamente spirituale. Quando il potere si manifesta, ed è un potere salvifico, innalzante, catartico.

Quando ti senti partecipe di qualcosa che è allo stesso tempo un gioco –com’altro definire il rock’n’roll, nato per divertirsi e per rimorchiare e per fare un po’ di soldi?- e una comunione d’amore di migliaia di anime, almeno per una sera in sintonia totale.

Ma la potenza è niente, senza il rispetto. Se no sarebbe solo rock’n’roll. Sarebbe solo una bella serata su un prato, un sano sfondarsi le orecchie cantando a squarciagola. C’è di più. C’è quel rispetto per la persona. C’è quella sorta di leadership naturale –fondata sulla condivisione, non sulla manipolazione- che accade così raramente. Marley era così. Essere quello in cui la gente ha fede, quello che dice le cose giuste. Fa le cose giuste. Canta le cose giuste. Continua a leggere ’10 Giugno 2012, Bruce Springsteen & The E Street Band – Firenze, Stadio “A. Franchi”’

Il Boss e la Red Headed Woman: just married!

•8 giugno 2015 • 2 commenti

Accadde oggi!

patti

L’8 giugno ricorre l’anniversario di uno dei matrimoni più riusciti nel mondo dello spettacolo: quella tra Bruce e Patti, la rossa, la First Lady of Love, Continua a leggere ‘Il Boss e la Red Headed Woman: just married!’

Bruce Springsteen & The E Street Band, STADIO ARTEMIO FRANCHI, FIRENZE – 8 Giugno 2003

•8 giugno 2015 • Lascia un commento

Accadde oggi!

The second European leg of The Rising tour
 
 
 
SetlistSetlist 2003-06-08-Firenze

01. Born In The USA [(acoustic)]
02. The Rising
03. Lonesome Day
04. Night
05. My Love Will Not Let You Down
06. Empty Sky
07. You’re Missing
08. Waitin’ On A Sunny Day
09. Sherry Darling
10. Worlds Apart
11. Badlands
12. Out In The Street
13. Mary’s Place
14. Tougher Than The Rest
15. Jungleland
16. Into The Fire
17. The Promised Land
18. Kitty’s Back
19. Ramrod
20. Born To Run
21. Seven Nights To Rock
22. Glory Days
23. My City Of Ruins
24. Land Of Hope And Dreams
25. Dancing In The Dark

 
Magica E Street Band: sono già classici i testi sull’11 settembre

Torna il Boss, 40 mila fan al «rito» di Firenze

Trionfo per Springsteen tra raccoglimento ed esaltazione collettiva. Appuntamento il 28 giugno a San Siro Continua a leggere ‘Bruce Springsteen & The E Street Band, STADIO ARTEMIO FRANCHI, FIRENZE – 8 Giugno 2003′

Bruce Springsteen, Datch Forum – Milano 7 giugno 2005

•7 giugno 2015 • Lascia un commento

Accadde oggi!

European leg of the “Devils & Dust Solo and Acoustic” tour

Setlist:

01. My Beautiful Reward (suona il pump organ)
02. Reason To Believe
03. Devils And Dust
04. Lonesome Day
05. Long Time Coming
06. Black Cowboys
07. The River (solo piano)
08. Tougher Than The Rest (solo piano)
09. Open All Night (electric guitar)
10. All I’m Thinkin’ About
11. Brilliant Disguise
12. Reno
13. Wreck On The Highway (electric piano)
14. Lost In The Flood (solo piano)
15. The Rising
16. Lucky Town
17. Jesus Was An Only Son (solo piano)
18. Leah
19. The Hitter
20. Matamoros Banks
21. Ramrod
22. Land Of Hope And Dreams
23. The Promised Land
24. Dream Baby Dream (suona il pump organ)

2005-06-07 - DATCH FORUM, MILAN, ITALYRecensione di mosesgama
7 Giugno 2005, giornata rovente… l’esterno del forum d’Assago palpita, le bancarelle invadono le vie. Quasi tutti avevamo fatto ore e ore di fila due mesi prima per avere i biglietti, ora c’era solo da aspettare che ci facessero entrare…

Il forum è pieno fino al collo, sul palco solo un piano, un organo e delle chitarre, scenografie essenziale, atmosfera intima e poetica. “Buonasera Milano, sono molto contento di essere qui con voi stasera…” , queste sono le prime parole che il Boss ha pronunciato in italiano. Inizia così il lungo viaggio di 25 tappe che ha fatto vivere a tutti i presenti, una serata di immense emozioni. Bruce si siede all’ organo, poche note lineari accompagnano l’ apertura del concerto, parte “My Beautiful Reward”, dolce e intima con il Boss che mette subito in chiaro che la sua voce da leone c’ è tutta. Continua a leggere ‘Bruce Springsteen, Datch Forum – Milano 7 giugno 2005′

Bruce Springsteen & The E Street Band, San Siro – 7 Giugno 2012

•7 giugno 2015 • Lascia un commento

Accadde oggi!

European leg of the “Wrecking Ball” tour 2012

Milano 7 Giugno 2012

Dopo i memorabili concerti del 1985 del 2003 e del 2008, Bruce ha superato tutte le aspettative proponendo uno show stratosferico. E’ Milano la casa del Boss, è Milano il tempio della E Street Band. Dopo 33 canzoni, tre ore e 40 minuti di rock, blues, pop e gospel, ci ha stupito il modo in cui quest’uomo di quasi 63 anni può ancora offrire fede, speranza e sogni a tutti i suoi fans.
Lo spettacolo è stato tra i più lunghi della carriera, con alcuni momenti di follia tipica di Bruce, su “Spirit”, raccoglie il bambolotto gonfiabile con la faccia di Bruce (Brucino), ideato da Gianluca del nostro gruppo PinkCadillacMusic, e con esso ha offerto un duetto dalla comicità esilarante.
La prima parte del set è andato avanti come a Lisbona, con un buon numero di canzoni potenti (l’opener “We Take Care of Our Own,” “Wrecking Ball,” “Badlands,” “Death to My Hometown”) miscelate con un po ‘ ”breath-saving” ( “My City of Ruins”, “Jack of All Trades”), la folla esplode prima con la sorpresa, “Candy’s Room”, e poi
con la versione full-band di “Johnny 99″. Dopo alcune false partenze di  ”No Surrender” è stata eseguita una versione super di “The River”. Divertimento devastante ai bis, dopo un intervento speciale per San Siro dichiarando quanto i fans italiani hanno significato nel corso degli anni, e come Milano, in particolare, è un posto molto speciale (“numero uno”, ha detto Bruce) per lui e la E Street band dal loro primo storico concerto nel Giugno 1985, Bruce  ha dedicato “Rocky Ground ” come una preghiera per il popolo italiano e poi è partito con una serie immensa  di encores (dieci canzoni in tutto!) che ha letteralmente scosso le fondamenta dello stadio.
“Born in the U.S.A.” è stata cantata con i pugni verso il cielo da una folla di più di 60.000 persone, e senza interruzione ha proseguito con “Born to Run”, con tutte le luci dello stadio accese. ”Cadillac Ranch” stile 85’ chiusa con il balletto insieme a Little Steven, Nils e Jake. ”Hungry Heart” è stata particolarmente intensa con la partecipazione totale del pubblico. Jake è stata la star dei successivi “Bobby Jean” e “Dancing in the Dark”. “Tenth Avenue” è stata fantastica con l’omaggio a Clarence, i fans in delirio hanno offerto un lungo applauso alla memoria di Big Man, molti di noi ci siamo ritrovati in lacrime (il boss stesso è sembrato essere molto emozionato prima di riprendere la canzone). Questo momento emozionante è servito per ricaricare la band che proponeva una festosa “Glory Days” e la classica chiusura di Milano ovvero  ”Twist and Shout” con Bruce indemoniato che toglieva la giacca, la cravatta e strappava la camicia.

We Love The Boss! Continua a leggere ‘Bruce Springsteen & The E Street Band, San Siro – 7 Giugno 2012′

Bruce Springsteen & Gary U.S. Bonds

•6 giugno 2015 • 1 commento

gary

Gary U.S. Bonds, pseudonimo di Gary Levone Anderson (Jacksonville, 6 giugno 1939) è un cantante statunitense. Il suo singolo Quarter to Three nel 1961 raggiunge la prima posizione nella Billboard Hot 100 e resta in vetta per due settimane. Continua a leggere ‘Bruce Springsteen & Gary U.S. Bonds’

Bruce Springsteen – Live in Dublin (5 Giugno, 2007)

•5 giugno 2015 • 1 commento

Accadde oggi!

Live_In_Dublin_booklet

 

Dopo un tour come quello delle “Seeger Sessions” Bruce Springsteen “doveva” pubblicare un disco dal vivo, meglio se in dvd, per dare prova della vivacità fuori dal comune del suo ultimo progetto.
“Live in Dublin” è uscito in diverse versioni: doppio cd, dvd e pure cd + dvd. Per la gioia dei fans, della casa discografica e pure di Springsteen che in questi ultimi tempi sta pubblicando a raffica come mai aveva fatto in passato (quando forse ce n’era più motivo).
Registrato a Dublino nelle date conclusive del tour europeo, l’album ripropone quella festa roots che abbiamo più volte ammirato nel corso dei ripetuti concerti italiani. La band è la stessa, ma curiosamente è denominata solo “Sessions Band” senza alcuna menzione di “Seeger”: viene da pensare a qualche cavillo legale, visto che Springsteen anche sul palco ha stranamente evitato qualunque riferimento e ringraziamento dovuto a Pete Seeger. Continua a leggere ‘Bruce Springsteen – Live in Dublin (5 Giugno, 2007)’

04 Giugno 1984 – Born In The USA

•4 giugno 2015 • 1 commento

Accadde oggi! 

La carriera e la vita di Bruce Springsteen, dopo Born in the U.S.A. non sarebbero più state le stesse. Prima di questo album, il cantante del New Jersey aveva avuto una solida carriera di successo, portando il singolo Hungry Hearts (dall’album The River) nella Top 5 e l’album stesso a vendite più che significative, come del resto gli altri della sua carriera, iniziata discograficamente nel 1973. Niente a che vedere con i quarantacinque milioni di dischi venduti da Born in the U.S.A. in tutto il mondo; il settimo album fu quello dell’esplosione del mito del Boss a tutti i livelli. Un grande e ormai famoso interprete che diventa una icona assoluta della musica e della cultura popolare a livello mondiale, portando i sette singoli estratti dall’album tutti nel Top 10 statunitense (evento ripetuto solo due altre volte nella storia delle classifiche americane) e il disco stesso a ingaggiare un lungo duello con Purple Rain di Prince per l’album in testa alle classifiche più a lungo tra 1984 e 1985. Un successo incredibile e straordinario che Springsteen, per la prima volta, aveva perseguito volontariamente. L’idea di aprirsi ad un pubblico più ampio venne al cantante, paradossalmente, proprio mentre stava componendo l’album più cupo e intimista della sua carriera, lo splendido Nebraska. Il cantante, che attraversava evidentemente un periodo straordinario di ispirazione, si trovò con un lotto di canzoni che non sarebbero state in linea con l’album che andava creando. L’atmosfera di Nebraska doveva riflettere un mood oscuro e duro, quasi ostile e senza speranza; per questo diversi brani furono scartati, ma non dimenticati, da Springsteen. In effetti, le canzoni che andranno poi a comporre Born in the U.S.A. condividono spesso una struttura acustica di partenza ed anche a livello lirico gli argomenti trattati resteranno gli stessi: gli eroi piccoli del cantante sono sempre loro, in guerra per la propria dignità e per un posto nella ricerca della felicità, diritto sancito dalla Costituzione statunitense; un mito esaltato poi da quello del “sogno americano”, quell’idea che col lavoro, col talento e con l’impegno, chiunque negli U.S.A. può trovare successo, denaro e felicità e realizzarsi a pieno. Uno scenario al quale Springsteen non rinuncia, ma del quale denuncia per converso le difficoltà, i limiti, i costi sociali e, soprattutto, i dolori individuali di chi da questa corsa folle finisce schiacciato o spinto ai limiti, ma non rinuncia alla propria dignità di uomo. Rispetto a Nebraska, però, i protagonisti di Born in the U.S.A., sembrano animati da una sorta di “pessimismo storico” leopardiano, per il quale la speranza, tutto sommato, resta un’opzione possibile, piccola, sfuocata, lontana, ma vera e palpabile. Una chiave di lettura che sarà una delle ragioni del successo del disco, in anni in cui gli Stati Uniti di Reagan ricercavano sicurezza, i contorni netti e definiti della propria identità e facevano i conti con i fantasmi del Vietnam, tentando di esorcizzare quella ferita profonda. Un parallelo questo che lo stesso Reagan tentò di sfruttare a suo favore, assicurando –o millantando- di apprezzare la musica del cantante ed i valori che lo stesso inseriva nelle proprie canzoni. Tentativo al quale Springsteen non volle rispondere direttamente, limitandosi ad affermare che, probabilmente, il Presidente pur essendo un suo fan, non aveva evidentemente ascoltato Nebraska.

Continua a leggere ’04 Giugno 1984 – Born In The USA’

Bruce Springsteen & The E Street Band – 03-06-2013 – Stadio San Siro – Milano

•3 giugno 2015 • 4 commenti

Accadde oggi!

our-love-real-462x392

Più che lo stadio del Milan e dell’Inter, questo è lo stadio di Bruce Springsteen, che per la quinta volta (1985-2003-2008-2012-2013) propone, come sempre,  un concerto entusiasmante. Spettacolare scenografia tricolore, realizzata dai fans italiani, con un messaggio enorme per Bruce:  “Our love is real!”. Bruce e la E Street hanno proposto un bel set di 33-canzoni, per tre ore-e-26-minuti di concerto, segnando al momento il record dello show più lungo di Bruce nel tour del 2013.

Bella la setlist con una performance iniziale di “American Land” e la richiesta, esaudita, della tour-premiere “Long Tall Sally”, brano del 1956 di Little Richard, che precedentemente era stata eseguita da Bruce cinque volte nel 1980 allo Stone Pony. Sign request anche per  “Loose Ends”.

Proposto per intero l’album “Born in the U.S.A.” eseguito per la terza volta in questo leg europeo del tour.
Gli Encores iniziano con “We Are Alive”, introdotta alla chitarra acustica da “This Land is Your Land”, che vede il suo  debutto in scaletta per il leg europeo 2013.  “We Are Alive” era stata  ascoltata infatti l’ultima volta al concerto del 26 marzo a Melbourne, in Australia. Lo show si è chiuso con una versione acustica solista di “Thunder Road”.

“Since I was a little boy I have played in many many places, but San Siro is the one I will never forget,” ha detto Bruce introducendo “Thunder Road”.

Soundcheck:

Spirit In The Night
Boom Boom
Atlantic City

Inizio show:  20:15

Fine show:  23:41

Setlist e videos:

  1. Land Of Hope And Dreams (VIDEO)
  2. My Love Will Not Let You Down (VIDEO)
  3. Out In The Street (VIDEO)
  4. American Land (VIDEO)
  5. Long Tall Sally (Tour Premiere) (VIDEO)
  6. Loose Ends (VIDEO)
  7. Wrecking Ball (VIDEO)
  8. Death To My Hometown (VIDEO)
  9. Atlantic City (VIDEO)
  10. The River (VIDEO)
  11. Born in the U.S.A. (VIDEO)

  12. Cover Me (VIDEO)
  13. Darlington County
  14. Working On The Highway (VIDEO)
  15. Downbound Train (VIDEO)
  16. I’m On Fire (VIDEO)
  17. No Surrender (VIDEO)
  18. Bobby Jean (VIDEO)
  19. I’m Goin’ Down (VIDEO)
  20. Glory Days (VIDEO)
  21. Dancing In The Dark (VIDEO)
  22. My Hometown (VIDEO)

  23. Shackled And Drawn (VIDEO)

  24. Waitin’ On A Sunny Day
  25. The Rising
  26. Badlands (VIDEO)
  27. Hungry Heart (VIDEO)
  28. This Land Is Your Land (solo acoustic – Tour Premiere) (VIDEO)
  29. We Are Alive (VIDEO)
  30. Born To Run (VIDEO)
  31. Tenth Avenue Freeze-Out (VIDEO)
  32. Twist And Shout (VIDEO)
  33. Shout (VIDEO)
  34. Thunder Road (solo acoustic) (VIDEO)

Prossimo show: 15 Giugno 2013 – Wembley Stadium –  London, ENGLAND

2 Giugno 1978 – Darkness on the Edge of Town

•2 giugno 2015 • 2 commenti

“Ho visto il futuro del rock and roll e il suo nome è Bruce Springsteen” scrisse Jon Landau, responsabile dell’area recensioni di Rolling Stone e imminente manager del Nostro, dopo averlo visto all’Harvard Square Theatre di Cambridge, Massachussets,  il 9 maggio del 1974. Una frase scolpita nella memoria collettiva che la Columbia non tarderà a sfruttare durante la promozione del best-seller “Born To Run”, l’epicentro del terremoto Springsteen nei territori degli appassionati rock e delle copertine in contemporanea su “Time” e “Newsweek” (cose mai viste). Difficile il ruolo del Boss se non hai spalle larghe e orgoglio taurino, rischi la fine di un Charlie Cappa qualsiasi altro che “nuovo Dylan”. Continua a leggere ‘2 Giugno 1978 – Darkness on the Edge of Town’

Accadde oggi: Bruce Springsteen, 1 Giugno 2009 – Greatest Hits (European Limited Tour Edition)

•1 giugno 2015 • Lascia un commento

greatesthits2009_alb-eu

Track listings

Continua a leggere ‘Accadde oggi: Bruce Springsteen, 1 Giugno 2009 – Greatest Hits (European Limited Tour Edition)’

Bruce Springsteen & The E Street Band – 31-05-2013 – Stadio Euganeo – Padova

•31 maggio 2015 • Lascia un commento

Accadde oggi!

padova poster

Bruce Springsteen, Venerdì allo Stadio Euganeo di Padova, ha proposto per intero l’album  “Born to Run”.

Bruce ha aperto lo show, imbracciando la chitarra acustica, con  “The Ghost of Tom Joad”. Il Boss aveva già aperto un concerto con la E Street Band eseguendo  “The Ghost of Tom Joad”  l’11 luglio 2012  a Praga.

A seguire “Long Walk Home”  e  “My Love Will Not Let You Down”, poi un bel tris di sign requests:  “Boom Boom” cover di John Lee Hooker, suonata per la seconda volta in questo tour, l’ultima apparizione al Fenway Park il 14 Agosto 2012;  “Something in the Night” e “The Ties That Bind”.

Complessivamente 29-canzoni,  in due ore e 50 minuti di show.

Magistrali le esecuzioni di “Backstreets” e di  “Meeting Across the River”, quest’ultima con una grande performance di Curt Ramm alla tromba.

Bruce, ancora una volta ha sorpreso i fan presentandosi sul palco per un breve pre-show acustico, con le bellissime ed emozionanti versioni di  “The Promised Land” e  “Growin’ Up”.

Continua a leggere ‘Bruce Springsteen & The E Street Band – 31-05-2013 – Stadio Euganeo – Padova’

Bruce Springsteen premia Pete Townshend alla MusiCares MAP Fund: ecco il discorso

•30 maggio 2015 • Lascia un commento

 

pete townshend

Pete Townshend è stato premiato giovedi notte a New York durante l’11° anniversario del  benefit MusiCares MAP Fund, un’associazione che aiuta i musicisti a sconfiggere  le dipendenze. Continua a leggere ‘Bruce Springsteen premia Pete Townshend alla MusiCares MAP Fund: ecco il discorso’

Happy Birthday, Tom Morello!

•30 maggio 2015 • 1 commento

Thomas Baptist Morello (New York, 30 maggio 1964) è un chitarrista statunitense, componente dei Rage Against the Machine, Audioslave e The Nightwatchman. Nel 2012 partecipa all’album di Bruce Springsteen “Wrecking Ball” suonando gli assoli nelle ballads “Jack of All Trades” e “This Depression”. Ha collaborato con Bruce Springsteen nell’album che ha pubblicato nel gennaio 2014: “High Hopes”. Tom, dalle date australiane del 2013 del “Wrecking Ball tour”,  si è unito temporaneamente alla E Street Band.

tom morello

Happy Birthday to John Fogerty

•28 maggio 2015 • 1 commento

John Cameron Fogerty (Berkeley, 28 maggio 1945)

Rumors: Bruce Springsteen nuovo album entro il 2015?

•24 maggio 2015 • 1 commento

nuovo albumSecondo rumors provenienti dal fansite blogitallnight.com, Bruce Springsteen, tra un concorso ippico e un benefit concert, avrebbe ultimato la registrazione del suo nuovo album che sarà pubblicato entro la fine dell’anno. Anzi, pare che al momento sarebbe in fase di missaggio e che sarebbe potuto uscire addirittura questa estate… ma questo è abbastanza strano e senza precedenti considerato che i suoi lavori non sono mai stati rilasciati a sorpresa, ma sempre con preavvisi ufficiali di almeno due mesi. Per quanto riguarda l’album, dovrebbe essere molto diverso dagli ultimi lavori. Dobbiamo solo augurarci che i rumors diventino realtà!

“High Hopes”, l’ultimo album di Springsteen, risale a gennaio 2014. Il prossimo sarà il 19° album registrato in studio.

‘O SOLE NOSTRO….23 Maggio 2013, una giornata indimenticabile!

•23 maggio 2015 • 4 commenti

BRUCE SPRINGSTEEN IN CONCERT IN NAPLES

Setlist & Video    ASCOLTA L’INTERO CONCERTO

GUARDA L’INTERO CONCERTO:   parte 1    parte seconda     parte terza

26 Maggio 2013. Sono passati quasi tre giorni dal concerto…e chi ci segue, sa che generalmente a poche ore da esperienze così intense, segue sempre un tentativo di rielaborazione, razionalizzazione di quanto vissuto…a partire dalla cronaca del concerto fino a quelle emozioni più recondite che il nostro uomo del New Jersey ci costringe sempre a palesare attraverso lacrime calde a frotte, frasi deliranti, espressioni estatiche che ci restano stampate sul volto per giorni e giorni. Beh…stavolta, rinunciamo a compiere questo difficilissimo step della “formalizzazione-di-ciò-che-informalizzabile”, perché abbiamo trovato chi l’ha saputo fare meglio di noi…ovvero VOI. Continua a leggere ‘‘O SOLE NOSTRO….23 Maggio 2013, una giornata indimenticabile!’

22 Maggio 1997, Bruce Springsteen al Teatro Augusteo di Napoli

•22 maggio 2015 • Lascia un commento

Accadde Oggi!


Il 22 maggio è il giorno in cui si festeggia la nascita del nostro Fan Club. La data ovviamente non è casuale e coincide con quella della storica serata in cui Bruce si esibì nel 1997 all’Augusteo e che culminò in piazzetta nel modo memorabile che tutti gli springsteeniani (napoletani e non) conoscono perfettamente! Tutto quello che accadde fa parte ormai della Storia, scritta sui giornali dell’epoca, recensita più volte, riportata sui libri o da video rubati in sala o all’esterno a testimonianza di quanto avvenne.

Continua a leggere ’22 Maggio 1997, Bruce Springsteen al Teatro Augusteo di Napoli’

23 Maggio 2015, Happy Birthday “Pink Cadillac Bruce Springsteen Fan Club”

•21 maggio 2015 • 1 commento

Locandina sito Pink Party 2015

 

Siamo arrivati al 18° anniversario del fan club PinkCadillac, nato il 22 maggio 1997, “sotto”  ‘a fenestella del Teatro Augusteo a conclusione di quel mitico primo concerto acustico di Bruce Springsteen a Napoli. Diciotto anni fantastici, all’insegna del divertimento, della passione e della condivisione di sogni ed emozioni Continua a leggere ’23 Maggio 2015, Happy Birthday “Pink Cadillac Bruce Springsteen Fan Club”’

20 Maggio 2015, Bruce Springsteen a Eindhoven mangia italiano

•21 maggio 2015 • 2 commenti

Eindhoven

Bruce Springsteen ad Eindhoven (Olanda) al seguito della figlia Jessica alle prese con le gare del VDL Groep Grand Prix a Valkenswaard. Il Boss è stato per due giorni ospite del famoso ristorante Antonio’s, gestito da Rosario Marangolo, mangiando zuppa di verdure e prosciutto italiano.

PS: informazione per i fan, un antipasto mare e monti (con funghi champignon) , tagliolini al pesce (merluzzo), una bottiglia di vino più dolce e caffè si spendono 160 euro!!……viva la colazione al sacco!! :-)

21 Maggio 1997: Bruce Springsteen in concerto al Teatro Verdi di Firenze

•21 maggio 2015 • 1 commento

Accadde Oggi!

BRUCE SPRINGSTEEN DOLCEZZA DEL FURORE

tick firenze 21-5-97FIRENZE – Bruce Springsteen è tornato in Italia, a un anno di distanza dalle ultime date teatrali. E l’ altra sera ha lasciato il segno a Firenze, affogando di poesia i duemila del Teatro Verdi. Quelli che ricordano i primi passi della E Street Band, quelli che hanno incrociato sorpresi le rauche riflessioni acustiche di Nebraska, quelli che hanno vissuto e ballato le emozioni forti di Born in the Usa per piombare nel cono d’ ombra dove si aggira il fantasma di Tom Joad, il personaggio simbolo della sofferenza dell’ America dei senza lavoro, dei senza casa, quella descritta da Steinbeck nelle pagine di ‘Furore’ . Bruce Springsteen si avvicina ai cinquant’ anni. E ci arriva dopo una lunga corsa, con i muscoli gonfiati dalla palestra e la testa piena di idee e di storie da raccontare. Ventiquattro anni fa lo presentarono come il nuovo Dylan. Oggi la sua musica e i suoi testi affiancano il Boss alla memoria di Woody Guthrie, padre di tutti gli ‘hobos’ , poeti vagabondi con la chitarra al collo e le gambe pronte a saltare al volo sul primo treno verso la prossima frontiera. Springsteen è un ‘hobo’ di fine millennio. I jeans larghi e la camicia spiegazzata sono quelli indossati dagli operai degli anni Trenta. Ma niente retorica. Il ragazzo nato per correre allarga le gambe curve e punta la dodici corde nera contro la sua America, terra divisa da un confine ormai impossibile da attraversare, quello che separa la ricchezza dalla realtà disperata delle anime perse in un cantiere o in un bar, destinate a sfregare la vita contro i muri scrostati di periferie senza domani. La notte del Teatro Verdi è una lunga ballata e la grandezza di Springsteen vibra forte nel buio. Continua a leggere ’21 Maggio 1997: Bruce Springsteen in concerto al Teatro Verdi di Firenze’

Sabato 16 maggio, Bruce Springsteen a sorpresa al Carr Fund benefit

•19 maggio 2015 • 1 commento

carr1

Bruce Springsteen ha fatto un’apparizione a sorpresa al Kristen Ann Carr Fund benefit, tenutasi sabato 16 maggio al Tribeca Grill Loft di New York City.

The Boss ha eseguito “Pay Me My Money Down,” “O Mary Don’t You Weep,” “Jesse James” e “My Oklahoma Home”.

Il Carr Fund raccoglie fondi per lotta contro il sarcoma, malattia per la quale Kristen  Ann Carr, figlia di Dave Marsh e di Barbara Carr (co-manager di Bruce Springsteen) morì nel 1993, all’età di ventun’ anni. La serata ha onorato Thom Zimny, il regista e amico di Springsteen.

Continua a leggere ‘Sabato 16 maggio, Bruce Springsteen a sorpresa al Carr Fund benefit’

ROCK! 5: Al Pan di Napoli la mostra del Rock

•15 maggio 2015 • 1 commento

rock5

ROCK!5
mostra internazionale sulla musica e i suoi linguaggi
V edizione
da un’idea di Carmine Aymone & Michelangelo Iossa
Continua a leggere ‘ROCK! 5: Al Pan di Napoli la mostra del Rock’

Bruce Springsteen “MEADOWLANDS ’84″, è disponibile il download!!!

•14 maggio 2015 • 1 commento

MEADOWLANDS ’84

Disponibile il download su http://2nu.gs/Bruce-8-5-84

Continua a leggere ‘Bruce Springsteen “MEADOWLANDS ’84″, è disponibile il download!!!’

Happy Birthday to Jon Landau

•14 maggio 2015 • Lascia un commento

jon landau

Jon Landau (14 Maggio 1947) è diventato celebre scrivendo il 22 maggio 1974 sulle pagine del The Real Paper di Boston, un articolo che citò la seguente frase: “Ho visto il futuro del rock’n’roll e il suo nome è Bruce Springsteen” dopo essere rimasto impressionato da una esibizione di Springsteen all’Harvard Square Theatre di Cambridge, in Massachusetts.

L’evangelista di Bruce Springsteen: intervista a Jon Landau

Quando si parla di Jon Landau, non si può non citare la famosa frase “Ho visto il futuro del rock ‘n’ roll”. Ma quest’uomo è molto di più di quella frase, che segnò il destino e l’immagine di Bruce Springsteen. E’ di più dell’uomo che risolse lo stallo della sua carriera producendo “Born to run”. E’ di più del suo manager (lavoro che fa da 40 anni) ed è di più di un amico. E’ tutte queste cose e qualcos’altro ancora….continua su rockol.it

13 Maggio 1985: Bruce Springsteen sposa Julianne Phillips

•13 maggio 2015 • Lascia un commento

Accadde oggi!

Bruce e Julianne al ricevimento di matrimonio in Oregon, 14 maggio 1985

Bruce e Julianne al ricevimento di matrimonio in Oregon, 14 maggio 1985

Bruce Springsteen e Julianne Phillips si sono sposati, il 13 maggio 1985, in chiesa nella città natale di lei, Lago Oswega. Il ricevimento di nozze fu posticipato al giorno dopo nel tentativo di depistare i media. Continua a leggere ’13 Maggio 1985: Bruce Springsteen sposa Julianne Phillips’

12 Maggio 2006: BRUCE SPRINGSTEEN – DATCH FORUM ASSAGO, MILANO

•12 maggio 2015 • 1 commento

Accadde oggi!

Sì, d’accordo Bruce con la E Street Band è il massimo, l’incarnazione della perfezione artistica, dell’idea di affiatamento, sincronismo etc. etc. … aggettivi, sostantivi, avverbi e quant’altro non bastano a descrivere quello che succede sul palco con la full band! Ma…chi può dire di non essersi divertito nel Seeger Session’s Tour? A partire dal  Forum di Assago a Milano il 12 maggio del 2006, Bruce ci regalò un tour davvero memorabile (legato al disco We Shall Overcome: The Seeger Sessions) con ben 7 date italiane  (Bologna, Torino, Udine, Verona, Perugia, Caserta, Roma) che tra il 1º ottobre e il 10 ottobre ci portarono a percorrere la nostra penisola in lungo e in largo vivendo un’esperienza di immenso divertimento.

Continua a leggere ’12 Maggio 2006: BRUCE SPRINGSTEEN – DATCH FORUM ASSAGO, MILANO’

Happy Birthday Eric Burdon!

•11 maggio 2015 • Lascia un commento

eric burdon

<

p style=”text-align:justify;”>Eric Victor Burdon (Newcastle upon Tyne, 11 maggio 1941) noto per essere stato il leader degli Animals e, in seguito, del gruppo funk War, per poi condurre una carriera solista. È stato inserito al 57º posto nella Lista dei 100 migliori cantanti secondo Rolling Stone

Happy Birthday al chitarrista SHANE FONTAYNE

•10 maggio 2015 • Lascia un commento

Shane Fontayne con Bruce Springsteen e Crystal Taliefero

Shane Fontayne con Bruce Springsteen e Crystal Taliefero

Shane Fontayne (Londra, 10 Maggio 1954) è il nome d’arte del musicista Mick Barakan. Attivo sulla scena rock inglese dal 1970, è stato il chitarrista della “Other Band” di Bruce Springsteen durante il “World Tour 1992-1993″. Nel corso della sua carriera ha lavorato con Ian Hunter, Van Zant, John Waite, Chris Botti, Joe Cocker, Johnny Hallyday, Marc Cohn, Randy Vanwarmer e il 2 dicembre 2012 suona la chitarra elettrica con Ann e Nancy Wilson, per la versione di “Stairway to Heaven” durante la cerimonia del Kennedy Center Honors per i Led Zeppelin.

Happy Birthday Bono Vox!!!!

•10 maggio 2015 • 1 commento

Bono, nome d’arte di Paul David Hewson (Dublino, 10 maggio 1960)

Bono Vox

 

9 Maggio 1984, esce “Dancing In The Dark” il più grande successo commerciale di Bruce Springsteen

•9 maggio 2015 • 1 commento

Accadde oggi!

dancingdark_grande

“Dancing in the Dark”, ultima canzone scritta da Bruce Springsteen per l’album “Born in the U.S.A”, fu la prima ad essere pubblicata come singolo il 9 maggio del 1984 (dallo stesso album vennero estratti addirittura altri 6 singoli). Sul lato B “Pink Cadillac”, uno dei tanti pezzi di Springsteen, probabilmente il più diretto, in cui si celebra il culto di un’automobile.

Continua a leggere ‘9 Maggio 1984, esce “Dancing In The Dark” il più grande successo commerciale di Bruce Springsteen’

Happy Birthday Bob Seger!

•6 maggio 2015 • 1 commento

Bob Seger, pseudonimo di Robert Clark Seger (Detroit, 6 maggio 1945)

1 Settembre 1978, Bruce fa visita a Bob Seger presso il Pine Knob

1 Settembre 1978, Bruce fa visita a Bob Seger presso il Pine Knob

Bob Seger da Wikipedia

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.954 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: