Bruce Springsteen & The E Street Band – 22-09-2012 – MetLife Stadium – East Rutherford, NJ


E Bruce ha festeggiato il suo 63° compleanno in intimità, con appena 60.000 amici che a mezzanotte gli hanno intonato tutti in coro un “tanti auguri a te” da brividi….e va bè! C’è chi può!

La terza e ultima serata al Metlife Stadium è iniziata con due ore di ritardo a causa della pioggia torrenziale che tuttavia ha avuto l’unico effetto di accrescere l’ansia del pubblico senza intaccare minimamente l’andamento dello show! Anzi…considerato il rapporto che hanno Bruce e la people of Bruce con l’acqua a catinelle, potremmo assumere come assioma “concerto bagnato=concerto fortunato”. E infatti ancora una volta Bruce ha dato il meglio di sè, regalando per il suo compleanno al pubblico una setlist portentosa – introdotta da una  “In the Midnight Hour” di Wilson Pickett che lasciava presagire la festa di mezzanotte-  di 33 canzoni, per un totale di 3 ore e 28 minuti. Cinque tour premiere, tanti pezzi da pelle d’oca, tanti brani diversi dalle setlist precedenti.  A cominciare da Cynthia, un outtake di Born in The USA pubblicata in Tracks. Poi su It’s hard To Be a Saint in The City, Bruce ha ricordato che è stata la prima canzone suonata per la Columbia Records, quando prese l’autobus da Asbury Park a New York City per fare il provino.  Ha riproposto i pezzi con Gary Us Bond suonati la seconda sera. Dal repertorio Seeger tira fuori Pay Me My Money Down, sempre coinvolgente anche con la E Street Band. Ancora, ben tre tour premiere consecutive Janey Don’t You Lose Heart (full band premiere),  In The Midnight Hour (l’ultima volta suonata con la E Street Band durante il leggendario show  del 31 dicembre del 1980 al Nassau Coliseum) e  Into The Fire, uno dei pezzi più belli di The Rising, che ha dedicato al pompiere di New York Rich Nappi (grande fan di Springsteen, morto l’aprile scorso mentre cercava di spegnere un incendio a Brooklyn) e a sua moglie Mary Ann.
I nostri amici italiani con un bel cartello (corredato da disegno che illustrava l’Italia con un aereo che da Napoli atterrava nel New Jersey!) hanno richiesto Meeting Across The River e sono stati accontentati! Seven Nights to Rock è premiere del leg americano, suonata in quello europeo 16 volte, di cui l’ultima a Gotemborg il 27 luglio.

Su  Dancing in the Dark, partner di Bruce è stata stavolta Maureen Van Zandt, moglie di Steven. Mamma  Adele, la sorella maggiore Ginny, la madre e il fratello di Patti e Maureen Van Zandt sono comparsi a mezzanotte sul palco con una torta di compleanno gigantesca, mentre Steven incitava il pubblico a cantare “Happy Birthday”. Bruce ha spento le candeline e poi ha iniziato a tagliare la torta. Il primo pezzo è andato alla sua “fan” Obie, sempre in prima fila “da quando aveva 16anni”. Altre fette di torta sono state consegnate da Bruce direttamente ai fans del pit. Poi, dopo essersi assicurato da bravo figliuolo, che la mamma avesse i tappi per le orecchie (“Non voglio che mia madre diventi sorda il giorno del mio compleanno!”) ha ripreso a suonare Twist and Shout concludendo con una festa epica un concerto epico!
Show fantastico, dunque, e c’era da aspettarselo, probabilmente uno dei migliori del tour! Ma siamo abituati a pensare – TU, caro Bruce, ci hai abituato a pensare- che lo show più bello debba ancora venire!
Qualche dato riassuntivo: considerate complessivamente le ultime tre date al Metlife, Bruce ha suonato 10 ore e 20 minuti, con 91 canzoni, di cui  9 tour premier e 62 pezzi diversi. Finora sono 161 le canzoni differenti suonate nel WB Tour e non siamo ancora alla metà del secondo leg americano…Sessantatre anni? Mah!

Inizio show: 22:27

Fine show: 01:55

Setlist e videos:

Midnight Hour Intro

1. Out in the Street
2. The Ties That Bind
3. Cynthia (Tour Premiere)
4. Badlands
5. Who’ll Stop the Rain
6. Cover Me
7. Downbound Train
8. We Take Care of Our Own
9. Wrecking Ball
10. Death to My Hometown
11. My City of Ruins
12. Its Hard To Be A Saint in the City
13. Jole Blon (con Gary US Bonds)
14. This Little Girl is Mine (con Gary US Bonds)
15. Pay Me My Money Down
16. Janey Don’t You Lose Heart (Full Band premiere)
17. In The Midnight Hour (Tour Premiere)
18. Into The Fire (Tour Premiere)
19. Because The Night
20. She’s The One
21. Working on the Highway
22. Shackled and Drawn
23. Waiting on a Sunny Day
24. Meeting Across The River (Tour Premiere)
25. Jungleland

26. Thunder Road
27. Rocky Ground
28. Born To Run
29. Glory Days
30. Seven Nights to Rock
31. Dancing in the Dark
32. Tenth Avenue Freeze Out
33. Twist and Shout

Prossimo show: 19 ottobre 2012 – Scotiabank – Ottawa, ON

~ di pinkcadillacmusic su 22 settembre 2012.

2 Risposte to “Bruce Springsteen & The E Street Band – 22-09-2012 – MetLife Stadium – East Rutherford, NJ”

  1. Alle persone fantastiche che ho incontrato “Across the River”.
    http://aglassofmadness.blogspot.com/2012/09/him-me-them-happy-night-to-us.html?spref=fb

    Mi piace

  2. Dopo tanti anni di emozioni che mi hai regalato, è come scrivere ad un amico lontano: tanti tanti auguri Bruce.

    Giuseppe Gentile
    Napoli

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: