Bruce Springsteen è stato eletto “MusiCares’ 2013 person of the year”


musicaresBruce Springsteen è stato eletto “MusiCares’ 2013 person of the year” sia per i suoi meriti artistici sia per il lavoro filantropico svolto. Lo ha riferito la Recording Academy come riporta la Reuters. Bruce riceverà il premio il prossimo 8 febbraio  durante una manifestazione che si svolgerà a Los Angeles -in abbinamento ai Grammy Awards previsti due giorni dopo nella stessa città e per i quali lo stesso artista ha ricevuto una nomination – e che verrà presentata dall’attore Jon Stewart. Bruce da anni sostiene, con massima discrezione, numerosi enti benefici che si occupano, tra le altre problematiche, di senzatetto, veterani e persone in forte disagio economico. L’ultima iniziativa benefica alla quale Bruce ha partecipato è stata il concertone 12-12-12 svoltosi al Madison Square Garden di New York in aiuto alle persone colpite dall’uragano Sandy. Al galà per MusiCares si esibiranno, tra gli altri, grandi nomi come Sting, Neil Young, Jackson Browne, Kenny Chesney, Faith Hill, Elton John, Tom Morello, Mumford & Sons, Tim McGraw e Patti Smith: tutti straordinari artisti, e forse se ne aggiungeranno altri,  riuniti per una grandiosa serata tributo a Springsteen. Neil Portnow, presidente e amministratore delegato dell’Academy e della MusiCares, ha usato queste parole: «Bruce Springsteen è un artista veramente dotato e poliedrico, un tesoro nazionale, e un esempio per la sua grande umanità. I suoi contributi come filantropo parlano alla fermezza dello spirito umano. È per noi un privilegio e un onore rendere tributo a Bruce come nostro MusiCares’ Person per il 2013». L’intero ricavato della serata sarà devoluto alla Fondazione “MusiCares” che sostiene i musicisti in difficoltà, come da tradizione del premio “Person of the Year”, istituito dalla Recording Academy nel 1989 e che negli anni scorsi ha visto premiati altri artisti come Bono, Phil Collins, Neil Diamond, Aretha Franklin, Billy Joel, Luciano Pavarotti, Barbra Streisand, Stevie Wonder, Sting, Aretha Franklin e, l’anno scorso Paul McCartney. I biglietti sono andati esauriti in un lampo e c’era da aspettarselo. Chissà che non venga prevista anche una diretta o comunque un registrazione ufficiale dell’evento, che, considerati i nomi dei partecipanti e del protagonista si prospetta come un tributo live davvero da non perdere.

~ di pinkcadillacmusic su 4 gennaio 2013.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: