Carolyne Mas “ACROSS THE RIVER”


Imparai “New York City Serenade” durante l’esate del 1977, quando suonavo regolarmente in un bar del Greenwich Village, il iquor Room, situato all’incrocio tra Jones e Bleecker. Tiravo su 10 dollari a sera, più le mance, ma io mi sarei esibita gratis perchè lì c’era la possibilità di suonare il pianoforte, che a casa non avevo. Ero pazza di un tipo che era un grandissimo fan di Bruce Springsteen, e la mia speranza era che suonando quella canzone avrei potuto conquistarlo se lui fosse venuto lì. I miei sforzi pagarono: divenne il mio futuro ex marito.  – CAROLYNE MAS

I learned “New York City Serenade” during the summer of 1977, when I was playing at a piano bar in the Village on the corner of Jones and Bleecker called The Liquor Room. I made $10 a night plus tips, but I would have played there for free because it was a chance to play the piano since I did not have one at home. I was crazy about a guy who was a huge Springsteen fan, and my hope was that by playing this song, he would come and see me. My efforts paid off; he would go on to become my future ex husband. – CAROLYNE MAS

21 Ottobre: a sette anni dall’ultima uscita su disco, torna CAROLYNE MAS, che la stampa specializzata musicale aveva definito sul finire degli anni Settanta – epoca d’oro per il rock americano d’autore – una “Springsteen in gonnella”. E’ passato tanto tempo, Carolyne Mas è oggi più una “Blues Mama” che una rocker, la sua voce viaggia tra il folk e il jazz, tra il blues e gli accenti del soul. 

carolyne mas

Un disco imperdibile per tutti gli amanti del songwriting americano vicino alle radici e figlio anche delle metropoli. Tra ballate di Springsteen (“New York City Serenade”, registrata in uno studio di Roma mesi prima che il Boss venisse a cantarla a Capannelle accompagnato dalla Roma Sinfonietta), Forbert, Willie Nile (la title-track) e un classico senza tempo dei Drifters (“Under the Boardwalk”) si consuma una raccolta di canzoni che sembra arrivare da molto lontano.

Acquista il CD

 
recensione Blue Bottazzi:
Carolyne Mas è la leggendaria cantante della scena del Greenwich Village della fine degli anni settanta, la stessa di Willie Nile e Steve Forbert (e se volete Garland Jeffreys e Roches, non ci metto Springsteen perché era già una superstar alle prese con tour mondiali, anche se al Bottom Line si faceva vedere). Nel 1980 con il suo secondo disco,Hold On, Carolyne si guadagnò proprio il soprannome di ‘Springsteen in gonnella’, ed in quei giorni dalle nostre parti (e sulle pagine del Mucchio Selvaggio) se la giocava alla pari con Joni Mitchell e Joan Armatrading. Incise quattro gran dischi per la Mercury, da cui non guadagnò un dollaro (anche per via dell’imbroglio di un manager), al punto di doversi vendere la chitarra e trovare ad un certo punto un’occupazione come cameriera….continua
 
recensione Alfredo Marziano
Grazie a etichette come la rinata Appaloosa e la Route 61 (un nome, un programma) di Ermanno Labianca, anche l’Italia – dopo la Francia e la Germania – sta diventando una seconda casa per una schiera di musicisti americani decisamente più apprezzati, oggi, in Europa che in patria. E proprio a Labianca, cultore di Bruce Springsteen e della scena che a fine anni Settanta germogliava tra il Jersey Shore e i locali del Greenwich Village newyorkese, si deve questo ritorno dopo sette anni di silenzio di Carolyne Mas , voce femminile (in forma smagliante) di quell’universo romantico, bohémien e metropolitano coltivato per anni negli spazi angusti del Bottom Line, del Kenny’s Castaways e del Cornelia Street Cafè, ai tempi in cui – parole sue – Carolyne era “una Laura Nyro più ruvida, una Carole King con la Telecaster”, e oggi rimasto nel cuore di pochi (forse) ma irriducibili appassionati….continua
 
 

~ di pinkcadillacmusic su 23 ottobre 2013.

Una Risposta to “Carolyne Mas “ACROSS THE RIVER””

  1. Reblogged this on Bamboo Road.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: