Bruce Springsteen & The E Street Band – 17 Maggio 2014 – Uncasville, CT – Mohegan Sun


 

La serata alla Mohegan Sun Arena di questo penultimo concerto del tour si è aperta davvero alla grande: Springsteen all’armonica e Roy Bittan al pianoforte per una commovente e malinconica “Racing in the Streets”. Lentamente, la band è entrata e si è unita a loro per dare il via allo spettacolo elettrico che ha visto una setlist di 30 canzoni, per  tre ore e 10 minuti.

 Uno spettacolo straordinario in cui le voci dei 10.000 fortunati del pubblico (n.b. la Mohegan Sun Arena, contiene solo 10.000 posti, il che ha reso la caccia al biglietto estremamente ardua a causa anche dell’incredibile levitazione dei costi, forse tra i più cari in assoluto per un concerto di Springsteen) si sono unite costantemente a quella di Bruce. Per l’opener  Springsteen sceglie “Clampdown dei Clash, seguita da una “Badlands” ruggente, infiammando immediatamente  l’arena. Poi è la volta di due pezzi tratti da The River: ” The Ties That Bind ” e ” Two Hearts “. E a questo punto Steven Van Zandt ha tirato un respiro profondo, e spostandosi al microfono di Springsteen ha chiesto “ma ogni notte fate questo?”. Steve, in pausa dal tour perché impegnato per le riprese di ” Lilyhammer”, ieri sera infatti è riuscito a raggiungere la band e a unirsi per i due spettacoli finali  di questo leg americano. Sesto e settimo pezzo, arrivano  “Frankie Fell In Love” e “High Hopes”.  E poi non si è capito più nulla. Springsteen si fa un bel boccale di birra, si butta in un surf crowd su “Raise your Hand”, e attacca una sequenza di “Quarter To Three”, “Stayin’ Alive”, “Hearts of Stone”, “Talk To Me”, e “The Price You Pay” (terzo pezzo da The River) che ha lasciato senza fiato il pubblico. Ma non siamo neanche a metà concerto… così procede con una setlist davvero esaltante che ha visto anche una bellissima esecuzione di “Radio Nowhere”, e tiratissimi assoli di Nils su “Light of Day.”  L’encore è iniziato con due pezzi acustici:  “I’ll Work for Your Love” – suonata l’ultima volta al pre-show di Helsinki, il 31 luglio 2012 – e ” Growing Up”. Dopo aver fatto riprendere ossigeno al pubblico, ha dato il colpo finale con una sequenza elettrica conclusasi con una versione infinita di “Shout” , cui hanno fatto seguito altri due pezzi acustici: “If I Should Fall Behind” e l’ormai immancabile saluto con “Thunder Road “. Dopo uno spettacolo del genere cosa dobbiamo aspettarci stasera?

Inizio show: 7:58 pm
Fine show: 11:10 pm

SETLIST:

uncasville17

1. RACING IN THE STREET (78)
2. Clampdown
3. Badlands
4. The Ties That Bind
5. Two Hearts
6. Frankie Fell in Love
7. High Hopes
8. Raise Your Hand (VIDEO)
9. QUARTER TO THREE (VIDEO)
10. Stayin’ Alive
11. Hearts of Stone
12. Talk To Me
13. THE PRICE YOU PAY (VIDEO)
14. American Skin (41 Shots) (VIDEO)
15. The Promised Land
16. Prove It All Night
17. Jesse James
18. Shackled and Drawn
19. The Ghost of Tom Joad (VIDEO)
20. Radio Nowhere
21. The Rising
22. Light of Day (VIDEO)

23. I’ll Work For Your Love (Solo Acoustic) (VIDEO)
24. Growin’ Up (Solo Acoustic) (VIDEO)
25. Born To Run
26. Dancing in the Dark
27. Tenth Avenue Freeze Out (VIDEO)
28. Shout

29. If I Should Fall Behind (Solo acoustic) (VIDEO)
30. Thunder Road (Solo Acoustic)

Prossim e ultimo show:
18 May – Uncasville, CT – Mohegan Sun

~ di pinkcadillacmusic su 17 maggio 2014.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: