Outlaw Pete di Springsteen diventa un libro


out 1

La Simon & Schuster – che, come è noto, è una delle più importanti case editrici statunitensi – ha annunciato l’uscita il 4 novembre 2014 del libro Outlaw Pete di Bruce Springsteen e Frank Caruso, basato sulla celebre canzone omonima del Boss – una splendida ballata di ben 8 minuti – che, snodandosi come un film di Sergio Leone, narra della vita rocambolesca di un fuorilegge. Sia il brano (pubblicato nell’album Working on a Dream nel 2009) che il nuovo libro sono stati ispirati da un testo per bambini, intitolato “Brave Cowboy Bill “(Simon & Schuster, 1950), che la madre leggeva a Bruce quand’era piccolo. “Outlaw Pete è essenzialmente la storia di un uomo che cerca di sopravvivere e correre più veloce dei suoi peccati”, scrive Springsteen. Frank Caruso, fumettista e scrittore, ha pensato di trasformare la canzone in libro, supportando il testo di Springsteen con splendide illustrazioni. “Quando Bruce ha scritto ‘Outlaw Pete’ , non si è limitato a scrivere una grande canzone. Ha creato anche un grande personaggio”, ha detto Caruso. “La prima volta che ho sentito la canzone,  questo libro è immediatamente entrato nella mia testa. Come Tom Sawyer, Huck Finn, Dorothy Gale e, per me, anche Popeye, Outlaw Pete affonda radici profonde nel folk del nostro paese e si spande nel tessuto dei grandi personaggi letterari americani.”

Ma chi è Outlaw Pete? Pete è un bambino paradossalmente già nato fuorilegge:  a sei mesi, ha già tre mesi di prigione alle spalle ed è già in grado di rapinare la sua prima banca. Prosegue la “carriera”, rapinando e uccidendo fino a che non incontra il cacciatore di taglie Dan. E se proviamo a leggere questi versi senza musica, capiamo facilmente come ne sia potuto scaturire quantomeno un racconto, ma potremmo immaginarne anche un cortometraggio: He said, “Pete, you think you’ve changed, but you have not”. He cocked his pistol, pulled the trigger and shouted, “let it start”. He drew a knife from his boot threw it and pierced Dan through the heart. Dan smiled as he laid in his own blood dying in the sun and whispered in Pete’s ear, “We cannot undo these things we’ve done”. In sintesi, nel brano (parole & musica) c’è un perfetto compendio di epica e romanticismo del classico fuorilegge western, le cui gesta divengono metafore sulla vita, fornendo spunti per  una meditazione sul peccato, il destino, il libero arbitrio, sugli errori del passato che ti perseguitano, perché, appunto,  We can’t undo these things we’ve done.

OutlawPeteCome ha scritto Dave Marsh:

“Quando Bruce Springsteen era un ragazzino ha imparato la storia del Brave Cowboy Bill, un piccolo cowboy dal cuore puro. E ‘stato il primo amore western di Bruce, che ora spazia dai film di John Ford alla musica messicana  e all’arte dei nativi americani. Ognuna di queste ispirazioni – oltre a quello che ha imparato da uomo e da rock ‘n’ roller coniugando fantasia e saggezza –  erano stazioni sulla strada che portava ad Outlaw Pete, una moderna leggenda di un fuorilegge che da quando nasce si trova ad affrontare  immense difficoltà della vita. E’ uno dei brani più ambiziosi e originali che abbia scritto Bruce, poetico  e duro allo stesso tempo, una meditazione sul destino, pieno di paradossi, ma neanche per uno solo dei suoi otto minuti banale e bizzarro. E ‘un dramma musicale elaborato  intrecciando in un unico arazzo diversi stili di rock, con un’orchestrazione che ricorda una colonna sonora di Morricone. Outlaw Pete è un libro per adulti illustrato da Frank Caruso che non si è limitato a “descrivere” la canzone. Il suo approccio, molto dettagliato ma anche semplice quando è stato il caso di esserlo, ripropone anche questa miscela di fantasia e di meditazione voluta da Springsteen. Le domande sul destino rimangono senza risposta, come è giusto che siano, ma ci costringono a guardare con una diversa prospettiva: dettagli che sembrano posti in secondo piano nel testo diventano centrali. Lettura e ascolto sono raramente così superbamente integrate tra loro. Il risultato diventa un’intensa collaborazione artistica, una sorta di visione condivisa. Ma non vi voglio necessariamente convincere, quindi compratelo, non rubatelo ok? “ -Dave Marsh

~ di pinkcadillacmusic su 29 agosto 2014.

Una Risposta to “Outlaw Pete di Springsteen diventa un libro”

  1. Indimenticabile!

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: