Arriva lo store online per la vendita di bootleg digitali dei concerti di Bruce Springsteen


live.springsteen.netHa debuttato a sorpresa, il 17 Novembre, live.brucespringsteen.net, nuovo sito ufficiale di Bruce Springsteen per la vendita diretta in digitale di concerti. Il debutto è avvenuto in contemporanea alla pubblicazione dell’annunciato box di versioni rimasterizzate “‘The Album Collection Vol. 1”. E, sopresa nella sopresa, il nuovo sito permette di acquistare anche una prima pubblicazione di archivio, il concerto allo storico Apollo Theatre di Harlem del 9 marzo 2012 che inaugurò il tour di “Wrecking Ball”. Sarebbe stato proprio il cantautore del New Jersey ad avere l’idea di rendere disponibili per l’acquisto dei concerti in digitale, dopo aver preso consapevolezza dell’enorme quantità di video, spesso di bassissima qualità, che circola in rete. A facilitare l’operazione è stata Nugs.net, la società che produce bootleg già nota per aver collaborato con Pearl Jam, Phish e Metallica. Brad Serling, CEO di Nugs.net, ha spiegato a Backstreets.com come è nato il progetto.

È stato Bruce a guardare su YouTube e trovare contenuti dei fan generati a partire dai suoi ultimi spettacoli, così come altri materiali d’archivio. Così ha detto qualcosa tipo: ‘Noi possiamo fare meglio di questo. Possediamo i master delle registrazioni!’. È stato bello che non abbia detto di togliere tutto quel materiale da Youtube. Piuttosto, ha pensato: ‘Se questo sta accadendo, dovremmo farlo accadere ufficialmente’.

Per quanto riguarda gli archivi – già promessi ai tempi del primo tentativo, ma mai concretizzatisi – Serling dice che attualmente sono in considerazione circa 30 concerti d’annata per una possibile pubblicazione, di cui una buona parte del periodo ’73-’78, ma che la tempistica non è certa, e dipende anche da quando Springsteen tornerà in tour – perché a quel punto la priorità saranno le registrazioni di nuovi concerti. Quanto alla scelta del concerto dell’Apollo Theatre – già trasmesso in radio al tempo, e relativamente recente – Serling spiega che è stato una scelta dell’artista: “Quando firmi un accordo del genere, non discuti con Springsteen sulla sua prima scelta. Nella mia esperienza, gli artisti grandi e piccoli tendono a preferire concerti recenti. C’è un’eco di grandi momenti nel passato recente che per loro hanno più significato delle glorie del passato lontano”.

~ di pinkcadillacmusic su 19 novembre 2014.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: