IL MANUALE DEL PERFETTO PITTER


cartoon

IL MANUALE DEL PERFETTO PITTER

ovvero

HOW TO TAKE PART IN A SPRINGSTEEN SHOW ENJOYING LIKE A PIG

 

Due mesi prima della partenza:

Preparare accuratamente il kit di sopravvivenza costituito da:

  1. Due magliette di ricambio rigorosamente Pink
  2. Copertina termica per notti all’aperto (genere Domopak)
  3. Felpa e Kway
  4. Cappellino e biancheria di ricambio
  5. Pennarello indelebile per autografi
  6. Fazzoletti di carta per esigenze fisiche e idrauliche
  7. Dozzine di pins
  8. Monili con sacra effige
  9. Corno rosso per Lottery
  10. Per i più emotivi: catetere e bomboletta di ossigeno

Un mese prima della partenza:

  1. controllare che i biglietti siano al loro solito posto;
  2. controllare scadenze documenti (per eventuali trasferte all’estero);
  3. prendere l’aspirina prima e dopo i pasti principali;
  4. in auto ricordarsi di allacciare sempre la cintura di sicurezza, anche solo per spostarsi di qualche metro;
  5. iscriversi almeno a corsi base di “Springsteen’s Best Lyrics Refrains”

     6. avviare rigorosa preparazione attraverso:

         a) duri training fisici e psicologici (Vedi “Full Metal Jacket” di Stanley          Kubrick);

         b) prove di resistenza sott’acqua torrenziale;

         c) prove di resistenza vescica dopo ingurgitamento di tre/quattro boccali di birra;

         d) prove di compressione assiale e bilaterale;

         e) prove di sopravvivenza scout e/o Giovani Marmotte: in piedi per 6 ore senza acqua, viveri, tra mille ascelle puzzolenti, saltando e cantando a squarciagola (ATTENZIONE!) testi in Inglese

     7. scegliere, lavare e stirare la Tshirt da indossare il giorno fatidico e lasciarla appesa sulla gruccia, a vista in camera da letto con un cartello:

   CHE NESSUNO LA TOCCHI!

  1. sottoporsi, in casi estremi, ad interventi chirurgici di allungamento arti inferiori e superiori (è scientificamente provato che l’allungamento delle gambe migliori la vista (!), mentre quello delle braccia faciliti il contatto tattile con Bruce e dunque procuri stati di esaltazione e guarigioni improvvise

Una settimana prima della partenza: controllare che i biglietti siano al loro solito posto

Sei giorni prima della partenza: controllare che i biglietti siano al loro solito posto

Cinque giorni prima della partenza: controllare che i biglietti siano al loro solito posto

Quattro giorni prima della partenza: controllare che i biglietti siano al loro solito posto

Tre giorni prima della partenza: ore 10.00 a.m. controllare che i biglietti siano al loro solito posto; ore 10.00 p.m controllare che i biglietti siano al loro solito posto

Due giorni prima della partenza: vedi sopra

Il giorno prima della partenza (ovvero tre giorni prima del concerto):

  1. Aprire la cassaforte, rompere con un martelletto la teca ed estrarre i biglietti. Collocarli con cura nella tasca più interna del portafoglio, facendo attenzione a ripiegarli esattamente in corrispondenza del tagliando staccabile. ATTENZIONE: qualora le dimensioni del portafoglio risultassero insufficienti, acquistarne immediatamente uno più adeguato al contenimento degli stessi. MAI (dico MAI) procedere alla piegatura dei biglietti
  2. Preparare abbigliamento consono, consistente in:
  3. Tshirt con dozzine di pins
  4. Felpa e giubbino con dozzine di pins
  5. Cappellino con dozzine di pins
  6. Jeans comodo multitasche
  7. Scarpe comode con zeppe o a molla
  8. Calze & Mutande ATTENZIONE: rigorosamente senza pins
  9. Per i più emotivi: pannolone sagomato super plus

Suggerimenti importanti: Prima di andare a dormire, si consiglia di:

  1. Mettere in carica cellulare, Ipod, MP3, macchina fotografica, videocamera che manco un reparto attrezzato high tech di Trony
  2. Controllare 4/5 volte tutto il contenuto nel kit di sopravvivenza (alias zainetto) sfidando la legge fisica di impenetrabilità dei corpi
  3. Controllare 4/5 volte che l’abbigliamento accuratamente lavato e stirato mesi prima e preparato la mattina sia pronto per essere indossato e che nessuno malauguratamente durante le ultime ore ci abbia versato sopra gocce di caffè o ci si sia pulito la bocca dopo aver mangiato il ragu’
  4. Preparare il portafoglio con documenti, biglietti e varia iconografia sacra
  5. Ingerire una compressa di ognuno dei seguenti ansiolitici: Xanax, Lexotan, Tavor, En, Ansiolin, Rivotril, Aprazolam, Lorazepam, Diazepam. Però tutti insieme. Qualora sia insufficiente, ricorrere all’autoipnosi o alla testata contro un muro. ATTENZIONE: il riposo notturno è assolutamente necessario, potreste rimpiangerlo a lungo nei giorni successivi
  6. Mettere la sveglia meccanica, quella del cellulare e prenotare quella telefonica. ATTENZIONE: melius abundare quam futuere te ipsum

Il giorno della partenza (ovvero due giorni prima del concerto):

  1. Svegliarsi un’ora prima del suono delle varie sveglie
  2. Eseguire la vestizione con ostentazione di finta calma e lucidità
  3. Telefonare al posto di lavoro con voce roca e soffocata dal pianto per comunicazione di improvviso lutto in famiglia. ATTENZIONE: non fate morire due volte la stessa nonna, quindi ricordatevi bene la tipologia di sciagura che vi è capitata l’ultimo concerto del Boss
  4. Fare colazione abbondante a base di zabaione, uova fritte, pancetta e lardo di colonnata
  5. Ingerire 5 bustine multivitaminiche
  6. Svuotare abbondantemente, ripetutamente, completamente l’intestino. ATTENZIONE: potreste rimpiangere a lungo questo momento nei giorni successivi.
  7. Picchiare per venti minuti consecutivi l’idiota in famiglia che per farvi uno scherzo vi ha sottratto i biglietti dal portafoglio
  8. Ricomporsi, ricollocare accuratamente i biglietti nel portafoglio rifacendo attenzione a ripiegarli esattamente in corrispondenza del tagliando staccabile.
  9. Distribuire tutto il reparto Trony di cui sopra in zainetto e jeans multitasche: provare a stare in equilibrio, saltare e agitare braccia e gambe. Alleggerirsi di tutto e lasciare solo il cellulare in tasca.
  10. Salutare tutti i parenti con serenità, accettando con superiorità anche gli insulti che ne possano conseguire, e uscire.
  11. Dopo cinque minuti, tornare a riprendere il portafoglio con i biglietti dimenticato sul comodino. Asciugarsi il sudore freddo e uscire nuovamente.

Bruce Comic

LE TAVOLE DELLA LEGGE

OVVERO

THE TEN CAOMMANDAMENTS

  1. Non avrai altro impegno al di fuori di Bruce ovvero ricordati che ti trovi nel posto X solo per 1 motivo. Dimentica tour turistici nelle amene località, visite a vecchi parenti (ATTENZIONE: non avvertire nessuno che arriverai/sei arrivato in città), controproducenti abboffate in trattorie o notti scroccate a case di amici “che-poi-non-ti-svegliano-per-l’appello-e vafancul’”
  1. Non bestemmiare il nome di Trotta invano, a meno che tu non sia il n. 5 e alla lottery si estragga il n. 6. ATTENZIONE: a quel punto ti è concesso tutto, anche convulsioni e vomito da esorcista
  1. Ricordati di santificare gli appelli, a tutte le ore, anche quelli notturni in stato di trance. ATTENZIONE: rinnegherai Bruce tre volte prima che il gallo canti.
  1. Rispetta la fila e la lottery: sii ipocritamente felice per chi conquista i primi posti “tanto -dalla-decima-fila-te-lo-godi-anche-meglio (sì, sì…o’ cazz)”
  1. Non uccidere chi è prima di te in fila, a meno che tu non abbia testimoni
  1. Non commettere atti impuri, fosse solo per non disperdere energie. ATTENZIONE: Ricordati in ogni caso che i luoghi sacri come gli stadi vanno rispettati
  1. Non rubare i braccialetti del pit, né avanzare illecitamente tra le postazioni del pit con la scusa di salutare gente che per anni non vedi e che non ti caca proprio
  1. Non dire falsa testimonianza, ovvero non mentire spudoratamente adducendo le scuse più assurde (es. “ho fatto tardi all’appello perché è morta mia moglie”)
  1. Non desiderare l’armonica d’altri. In fondo è solo un oggetto metallico, per giunta bucato e coperto di saliva
  1. Non odiare la donna invitata a ballare sul palco, che poi per un anno intero deve girare vestita di talismani e amuleti che manco la Somma Sacerdotessa di Avalon

IMPORTANTI RACCOMANDAZIONI FINALI:

Ama Bruce come te stesso e ricordati di diffondere il Verbo

~ di pinkcadillacmusic su 13 marzo 2016.

3 Risposte to “IL MANUALE DEL PERFETTO PITTER”

  1. ahahahahahhahahahahhahahhahaahhahahahahahahahah……

    Mi piace

  2. ma parlando seriamente.come si accede al pit???

    Mi piace

    • in genere ci si mette in fila almeno la sera prima del giorno del concerto…ti scrivono il numero sul dorso della mano e riportano nome e numero su una lista. La lista ti consente di accedere agli appelli ai quali, da quel momento in poi, sei obbligato a rispondere. Generalmente gli appelli possono verificarsi ogni tre/quattro ore (anche di notte) se il capolista è clemente…(a Helsinki l’appello si faceva ogni due ore, lo stesso a Santiago… )se non rispondi presente, ti depennano all’istante. Tutti coloro che risulteranno presenti in lista, la mattinata del concerto avranno diritto a un braccialetto, che stesso la Security in genere si assicura di metterti al polso. Il braccialetto è di quelli che non si può sfilare …se non con le forbici🙂 A questo punto ci possono essere due procedure: si decide di conservare la numerazione della lista, e pertanto l’ingresso sotto il palco avviene secondo quell’ordine…voglio dire che se sul dorso della mano hai il numero 70, ad esempio, sarai il settantesimo anche ad entrare . Oppure – consuetudine tutta italiana da un po’ di tempo a questa parte (o meglio, in America pure si fa così..ma nel resto d’Europa no!) -si procede con la lottery: sul braccialetto è riportato un numero …che non ha niente a che fare con il numero sulla mano! E’ solo un numero di serie. Prima dell’apertura dei cancelli si procede con l’estrazione del numero di serie…ad esempio, se sul braccialetto hai il numero 720 e viene estratto il numero 721…si procede con gli ingressi dal 721 fino al 1000 (se sono stati distribuiti 1000 braccialetti) e poi dal 1000, riparte da 1… fino al 720…dunque ti ritrovi ad entrare per ultimo!!! Non so se sono stata chiara..C’è poi da considerare che ogni città ha il suo pit con la sua particolare capienza..e non si sa bene,fino al momento della distribuzione dei braccialetti, a quante persone consentiranno di accedere al pit (1000, 2000..?) Insomma, uno stress notevole…ma ne vale la pena!!! …buona fortuna!!!

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: