“Lettera aperta a Bruce Springsteen dai suoi fan di mezza età”!


 

bruceeee

Alla luce di quanto accaduto nell’ultimo Tour di Bruce Springsteen e, in special modo, in considerazione della durata record degli ultimi suoi concerti, ci pare giusto pubblicare la traduzione della divertente lettera aperta che Peter Chianca, in nome del popolo dei fans non più giovanissimi, gli ha indirizzato qualche giorno fa… con la speranza che, almeno stavolta, Bruce non esaudisca questa singolare “richiesta”! 

“Lettera aperta a Bruce Springsteen dai suoi fan di mezza età”

Caro Signor Springsteen.

Per cominciare, vogliamo farti sapere che noi, i tuoi fan di mezza età, apprezziamo sinceramente ciò che hai fatto durante la tua lunga carriera. La tua musica è stata la colonna sonora della nostra vita; ha celebrato i nostri momenti più belli e ci ha aiutato in quelli più bui. Sei veramente un eroe e un’icona, e ti ringraziamo per questo. Detto ciò, che diavolo pensi di fare?

Dovresti cominciare a rallentare, e invece i tuoi ultimi spettacoli, la scorsa settimana nel tuo stato del New Jersey, sono stati i più lunghi negli Stati Uniti, di 3 ore 52 minuti e 4 ore anche [N.d.r. 4 ore e 1 minuto, l’ultimo]. Ora, va bene che lo fai in Europa, lì tutto è anticipato di almeno sei ore, quindi è come se stessi suonando nel bel mezzo del pomeriggio. Ma iniziare alle 8:00 di sera nel Jersey e andare avanti fino a mezzanotte… Beh, noi di mezza età ci esauriamo solo a pensarci. Questa assurdità deve finire.
Sì, sappiamo che hai 66 anni e che riesci a cantare 33 canzoni andando all’infinito avanti e indietro sul palco e in mezzo alla folla… e noi quarantenni e cinquantenni dovremmo almeno essere in grado di stare lì fermi a guardare. Ma tu, caro signore, sei una sorta di mutante. Se avessi la pelle blu, saresti perfetto come capo del dipartimento di musica alla Professor Xavier’s School for Gifted Youngsters [N.d.r. Per chi ama i Marvel, si tratta di un istituto speciale fondato e guidato dal Professor Charles Xavier per addestrare giovani mutanti a controllare i loro poteri per promuovere un rapporto umano-mutante amichevole].

Le persone normali semplicemente non fanno queste cose.

Giusto per darti qualche dato, ecco alcune cose che si potrebbero fare nella durata di un tuo concerto:

1. Giocare un intero Super Bowl (compreso lo spettacolo tra un tempo e l’altro, che tu dovresti conoscere bene).
2. Guardare la metà di tutta la prima stagione di “Stranger Things”.
3. Ascoltare due volte la Sinfonia n. 3 di Gustav Mahler e avere ancora tempo per commentare meticolosamente l’esecuzione sorseggiando un caffè.
4. Provare l’esperienza di un imbarazzante effetto collaterale per la prescrizione di farmaci, che richiede una visita in ospedale.

Tutto ciò può andare anche bene per te che sei sovrumano, ma pensa a noi, tuoi devoti fan di mezza età. In particolare, alla nostra sciatica. E alle nostre vecchie fragili ginocchia. E alle nostre piccole e deboli vesciche. Se lasciamo il pit per andare in bagno dopo tre ore, è assolutamente impossibile tornare indietro…piuttosto ci troverà qualcuno dopo i bis, riversati sul lavandino.
Tutto ciò non ci preoccupa quando ci rechiamo a vedere tuoi amici come Tom Petty o Bob Seger – che fanno belle e gestibili serate di grandi successi di due ore o giù di lì, e ci lasciano tranquillamente tornare a casa per le 10 di sera. Niente che ci stanchi, e nessuna sorpresa che ci faccia alzare la pressione sanguigna. Vedi, loro si preoccupano di noi! (Oppure guarda Bob Dylan – che non ci rende ansiosi sbattendosi avanti e indietro,  borbottando la maggior parte del tempo in modo da non aggravare le nostre acufeni. E’ molto rilassante).
E poi ci sei tu, con le scalette in continua evoluzione, ansiogene sorprese sonore e ore e ore di puro divertimento che sicuramente ci lasciano deboli, svuotati e a rischio di tutti i tipi di potenziali malattie autoimmuni.

Non fraintenderci, noi facciamo del nostro meglio per prepararci. Ci alleniamo a stare in piedi e ad agitare i pugni chiusi nelle nostre pause per il caffè in ufficio, ad espandere le nostre vesciche alzandoci per andare in bagno una volta sola o due al massimo durante la notte, e a restare alzati di più la sera rispetto al solito, a volte oltre le 11:30! (lo ammettiamo, dopo il pisolino di un’ora sul divano durante “NCIS”, ma è già qualcosa).

Ma non sarebbe male se potessi prendere in considerazione l’idea di rendere la nostra vita un po’ più facile abbassando leggermente l’asticella… dopo tutto, forse non siamo più così giovani. Se lo fossimo, resteremmo seduti e guardare Justin Bieber gorgogliare su una traccia pre-registrata per buoni, gestibili 90 minuti.

Hmm … A pensarci bene, non cambiare nulla. Preferiamo morire guardando te.


~ di pinkcadillacmusic su 1 settembre 2016.

9 Risposte to ““Lettera aperta a Bruce Springsteen dai suoi fan di mezza età”!”

  1. Rispondo a Donatella e Lucrezia…ovviamente con simpatia e non con polemica. Ma come si fa a non capire che si tratta di una lettera ironica, strumentale a sottolineare ancora una volta le sovraumane capacità di un performer di quasi 67 anni e tutta la distanza tra lui e altri grandi della musica? E dai!!! Tra l’altro l’autore, Peter Chianca, oltre ad essere un grandissimo fan di Springsteen, ha anche scritto un libro su di lui intitolato ”Glory Days: Springsteen’s Greatest Albums”, edito dalla Kindle nel 2012…:))) https://www.amazon.com/Glory-Days-Springsteens-Greatest-Albums-ebook/dp/B00A6AO9LK

    Mi piace

  2. Lascia stupiti l’incapacità di cogliere tutta lo humor presente nella lettera a Bruce!! Io mi sono letteralmente sbellicato dalle risa!!

    Mi piace

  3. si chiama ironia…

    Mi piace

  4. Ma avete letto tutta la lettera, fino in fondo? E sopratutto l’avete capita? Mi sa di no…

    Mi piace

  5. Mi vergogno moltissimo per chi ha scritto quella lettera signor Springsteen io credo che una persona così debba continuare a cantare per sempre fino a 200 anni mi congratulo con questo signore di avere tanta bella voce e tanta energia per continuare a fare dei concerti che straziano il cuore e l’anima e che è un piacere per le nostre orecchie ascoltarli concerti che durano 4 ore e mezza io mi auguro che possa fargli anche se durino 10 ore e auguro a questo signore tanta tanta energia per continuare a darmi tanta gioia e invece dico al Signore che ha scritto la lettera di rimanersene a casa a guardarsi una telenovela forse la cosa più adatta a una persona come lui ti vergogni con tanta stima per il signor Springsteen Donatella

    Mi piace

  6. Sono inorridita nel leggere questa lettera a Bruce Springsteen visita del vecchio mi si danno consigli e gli si dice che i suoi spettacoli stupefacentemente lunghi e bellissimi sono diventati troppo lunghi forse per quei signori che hanno problemi di salute starebbero bene a casa a guardarsi qualche telenovela anziché andare concerti farebbero bene a tacere perché questa letta in un certo modo può essere anche molto offensiva quindi non condivido assolutamente questa schifosissima lettera e mi vergogno per tirar via scritta detto questo sono felice che un uomo della sua età con l’energia che affaccia dei concerti di 4 ore e mezza mi auguro di continuare così fino a quando potrà farlo e dare tanta gioia e tanta felicità alle persone che anche di una certa età possono permettersi di ascoltarlo lo per 4 ore e mezza ma per 10 ore per 20 ore perché un uomo così con una voce così non ci sarà mai più tanti auguri signor Springsteen le auguro di vivere 200 anni e sicuramente a tutti i suoi concerti io ci sarò con un immenso affetto e con un’immensa stima Donatella Poma

    Mi piace

  7. Che c. zzo di lettera è? Bruce e un grande che con aiuti speciali….. da uno spettacolo eccezionale…chi non regge può andarsene…..

    Mi piace

  8. ahahahahahahah…..

    Mi piace

  9. Quando Bruce tiene i suoi Concerti a San Siro
    io ci sono sempre e devo dire che esco anch’io
    stanco ma… molto, molto felice, contento, allegro, sereno, soddisfatto…
    spero dunque che Bruce non tenga per niente conto di questa “malsana” richiesta.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: