Adele Springsteen nel libro “Madri” di L. Casadio e M. Giuliani


madri

Madri. Dal complesso di Edipo alle madri reali – Luca Casadio, Massimo Giuliani Editore: Castelvecchi  – Collana: Le Polene – Anno edizione: 2015

Adele Springsteen, ovvero nientemeno che la mamma di Bruce Springsteen, è il personaggio che non ti aspetti dalle pagine del libro di due illustri ma dinamici psicoterapeuti della famiglia e formatori, Luca Casadio e Massimo Giuliani.

Il libro, edito da Castelvecchi, si intitola Madri. Adele Zerilli Springsteen compare nella parte seconda, “Dieci ritratti di madri”, e la biografia avvincente di lei e di Bruce ci permette innanzitutto di assaporare un vivido messaggio, ovvero: ciò che facciamo nella vita – l’arte, il lavoro – reca i segni profondi dell’esperienza familiare, della funzione materna che ci alleva e ci cresce. Scrive Giuliani che, ad esempio, “quell’eccesso eticamente ed esteticamente rock” che contraddistingue da sempre i concerti di Springsteen reca in sé “le tracce di una cultura della convivialità, dell’accoglienza e della sobrietà che sono per Bruce eredità materna; e italiana, anche. I suoi spettacoli dal vivo sono un banchetto dove per l’invitato c’è sempre un piatto inatteso”.

E ancora:
Il palco [di Springsteen] è come una tavola dove all’inizio si stava in sette – i membri della E Street Band originaria – e oggi invece si siede comodamente in diciotto: perché chiunque sia passato di lì […] è diventato parte della famiglia. I musicisti che hanno sostituito gli amici che non ci sono più sono diventati davvero parte integrante del clan […] il senso di questa scelta richiama fortemente quel senso di continuità, anche contro le avversità che possano minacciarla, che ha orientato le scelte di Adele nella propria famiglia di origine e nel suo matrimonio.

Come Springsteen stesso in più di un’intervista ha raccontato, Adele ha salvato Bruce dal dolore di un padre fragile con una storia familiare tragica e tormentato da fantasmi e solitudine. Facendo scelte controcorrente, Adele è stata “una madre che arriva in tempo perché il figlio non cada in quell’abisso”, salvandolo con la musica e permettendogli di diventare… Bruce Springsteen! Ed ecco che la ritroviamonovantenne sul palco a ballare con il figlio, una scena che possiamo goderci in moltissimi concerti del Boss.

Ma il libro Madri non si limita a narrare storie e biografie, molte delle quali scritte in prima persona ed estremamente poetiche e non prive di colpi di scena. Esso ci consegna esplicitamente delle chiavi interpretative per pensare la famiglia e la genitorialità.
La proposta centrale del libro è quella di staccarci dall’immagine di maternità individualistica, o meglio dualistica (rapporto madre-figlio), per abbracciare l’idea di “funzione materna” che è esercitata da un gruppo familiare che vive “a cavallo di almeno tre generazioni che, tutte insieme, elaborano diverse modalità di relazione e di scambio reciproco, oltre che di cura e di allevamento dei bambini”. La funzione materna crea rapporti e contesti fecondi che costituiscono basi sicure per lo sviluppo e la crescita dei bambini.

Annunci

~ di pinkcadillacmusic su 23 dicembre 2016.

Una Risposta to “Adele Springsteen nel libro “Madri” di L. Casadio e M. Giuliani”

  1. interesting

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: