2 Aprile 2012, Bruce Springsteen diventa cittadino onorario di Vico Equense


this 1

Sono passati cinque anni da quando il Consiglio Comunale di Vico Equense ha approvato all’unanimità la delibera per il conferimento della cittadinanza onoraria a Bruce Springsteen. Cinque anni da quando, noi del Pink Cadillac, abbiamo visto, passo dopo passo, coronare un sogno iniziato con un “come sarebbe bello se” e conclusosi con la dedica del Boss sul palco di Napoli “agli amici di Vico Equense”  in ringraziamento, come ci avrebbe confermato in seguito Jon Landau, della targa a nome nostro ricevuta in camerino.

La scoperta delle origini di Bruce Springsteen – esito di una ricerca cui abbiamo dedicato tempo ed energie – è stata dunque solo il primo passo di quello che sarebbe stato un percorso dunque durato diversi anni. E in questa lunga avventura il 2 aprile 2012 rappresenta per tutti noi una data davvero importante ed emozionante: il giorno del conferimento della Cittadinanza Onoraria di Vico Equense, ovvero quello che, speriamo, sia stato un regalo a tutti gli springsteeniani italiani. Seguirono i contatti con il management di Bruce e le prime risposte ufficiali, i ringraziamenti “per il riconoscimento che lo avrebbe legato ancor più alla sua terra d’origine”, la consegna ad Helsinki della lettera della Municipalità con la consegna delle Chiavi della Città, gli inviti a Napoli e le repliche di Landau e Stabile, che aprirono in noi nuove prospettive e accesero nuovi sogni da sognare: “magari durante un futuro concerto a Napoli”. E poi il resto è storia conosciuta… uno dei concerti, per mille motivi, più belli che abbiamo mai vissuto, con continui riferimenti alla sua terra… dal saluto iniziale a Napoli (“E’ bello essere al Sud Italia, io sono del Sud Italia, è bello essere a casa”); al commento emozionato (“It’s my resturant!”) sulla gigantografia del vecchio Gran Caffé Zerilli, appartenuto alla sua famiglia; alla dedica in napoletano (“vulesse dedica’ sta canzone agli amici di Vico Equense, la mia città italiana”) su una memorabile My Hometown,  che ci regalò uno dei momenti più suggestivi di quel meraviglioso concerto.

In somma, un sogno divenuto realtà…sì, ma caspita che grande sogno!!!!

Il seguente video non è di buona qualità. Tuttavia è l’unico in cui è possibile ascoltare per intero la dedica in napoletano di Springsteen:

ALTRI ARTICOLI DI RIFERIMENTO:

Vico Equense, Bruce Springsteen cittadino onorario

Municipality of Vico Equense deliberation over Springsteen’s Freedom of the City – Proposta di conferimento cittadinanza onoraria a Bruce Frederick Springsteen

Bruce Springsteen «Born in the Usa» ma cittadino onorario di Vico Equense

A Vico Equense rinasce il “Gran Caffè Zerilli”, il bar del nonno di Bruce Springsteen

Bruce Springsteen “Voglio tornare un giorno al paese della famiglia di mia madre, Vico Equense”

Annunci

~ di pinkcadillacmusic su 2 aprile 2017.

2 Risposte to “2 Aprile 2012, Bruce Springsteen diventa cittadino onorario di Vico Equense”

  1. […] Vedi Bruce Springsteen diventa cittadino onorario di Vico Equense […]

    Mi piace

  2. Grande Bruce , grande Vico Equense!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: