Obie, fan n.1 di Bruce Springsteen, proclamata Asbury Angel


obie

Obie Dziedzic – la famosa ”fan n.1” di Springsteen e sua assistente nei suoi primi anni da musicista- è stata proclamata “Asbury Angel”, venerdì 18 gennaio allo Stone Pony di Asbury Park durante uno degli show del Light of Day Winterfest. Le verrà anche dedicata una targa sul “Boardwalk of Fame” della città dall’Asbury Angels Project, il cui intento è quello di commemorare coloro che hanno contributo in modo significativo all’eredità musicale della città. Ma ricordiamo, chi era Obie Dziedzic? Obie era stata ribattezzata dallo stesso Bruce, come abbiamo detto, la sua fan number one: aveva seguito Springsteen dall’età di 16 anni e a lungo vissuto con lui dagli anni Settanta fornendogli [come narra Peter Ames Carlin (Bruce, Milano 2013)] non solo aiuto pratico nella organizzazione della vita quotidiana – dalle faccende domestiche alla dieta sana, dagli acquisti della sua prima auto e quelli per la sua prima casa – ma anche sostegno morale, come confidente e amica. Secondo quanto racconta Bruce durante un concerto al Paramount Theatre di Asbury Park il 22 maggio 2005, prima di dedicarle il brano – poi riportato da Thom Zimny, in “The Promise: The Making of ‘Darkness on the Edge of Town”- Obie è stata determinante anche nella scelta della versione definitiva di Racing in the Street.  Insomma, da fan era diventata una sorta assistente generale per Bruce, che non ha mai dimenticato di mostrarle gratitudine, citandola in diversi credits negli album e nei tour e persino nella sua autobiografia.

Secondo Nils Lofgren, “O” «non era una semplice fan, ma parte della famiglia». Bruce le faceva riservare sempre i due posti centrali davanti al palco. Se Obie non arrivava, allora e solo in quel caso, i biglietti venivano regalati ad altri.

Obie Dziedzic aveva intenzione di scrivere un libro di memorie raccolte durante la sua lunga esperienza accanto a Bruce Springsteen e alla E Street Band. Il libro – che si è avvalso della collaborazione di Robert Santelli, direttore esecutivo del Grammy Museum- contenente racconti e aneddoti inediti relativi agli anni trascorsi con Bruce, nonostante avesse ricevuto la piena autorizzazione di Springsteen non riuscì a trovare un editore.

Negli ultimi tempi lavorava alla Monmouth University di West Long Branch e vide l’ultimo concerto di Bruce a Foxborough il 14 settembre del 2016 che definì “il più bel concerto di Bruce che abbia mai visto“. Si rincontrarono sul palco il 10 gennaio 2017 sempre alla Monmouth University per la conversazione tra Bruce e Bob Santelli.  Poi Obie si ammalo’ e se ne andò il 1° maggio di quello stesso anno. Bruce e Patti ovviamente parteciparono alla celebrazione funebre, soffermandosi a lungo a parlare con gli amici e i suoi parenti.

 

Annunci

~ di pinkcadillacmusic su 19 gennaio 2019.

Una Risposta to “Obie, fan n.1 di Bruce Springsteen, proclamata Asbury Angel”

  1. amazing!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: